Violento contro i genitori adottivi, gli stessi nonostante tutto lo aiutano



last minute

Corigliano Rossano – A sostegno del 23enne, bielorusso, accusato di maltrattamenti in famiglia, nonostante le aggressioni ricevute, seppure non obbligati, sono sempre  intervenuti i genitori adottivi. Della storia ci siamo occupati ieri, sottolineando l’aspetto di cronaca, ma anche i risvolti umani e sociali. Il giovane si è reso protagonista, in reiterate occasioni, di atti violenti nei confronti della coppia e della sorella a tal punto, in talune circostanze, da doversi recare al locale pronto soccorso per le cure. Ormai sfiniti ed esasperati dalle continue vessazioni, la madre e il padre si sono visti costretti a ricorrere alla denuncia presso l’Arma dei Carabinieri. Da qui l’avvio del procedimento, e il provvedimento del magistrato di allontanamento dall’abitazione dal novembre scorso, in attesa del giudizio immediato. Vani i tentativi di aiuto nel cercare un lavoro da parte dei genitori adottivi, dal giovane rifiutati, i quali comunque lo aiutano sostenendo i costi di locazione in una struttura ricettiva. Per gli alimenti, si reca alla Caritas. Meritevole, dunque, l’atteggiamento dei genitori. Resta il fatto che, considerata la condotta aggressiva del 23enne, sarebbe auspicabile un intervento di recupero da parte delle istituzioni preposte.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.