Vertenza rifiuti. Ritardi stipendi, Cgil: “Colpa degli amministratori uscenti”

sanità

Vertenza “rifiuti”. Il Segretario Generale Fp Cgil Comprensoriale Vincenzo Casciaro, a poche ore dalla manifestazione di protesta dei lavoratori Ecoross lungo la statale 106 afferma: “Non è pensabile che si blocchino i flussi di pagamento della nuova città Corigliano Rossano, solo perché ancora non ci si è allineato con le necessarie procedure. Qualcuno avrebbe dovuto prevedere che la fusione delle due ex-città, comportava inevitabilmente anche la fusione delle due casse comunali, e quindi la creazione di una tesoreria unica. Oggi il nuovo Comune non può effettuare nessun pagamento, comprese le liquidazioni delle fatture a Ecoross, che a sua volta non è stata in grado di corrispondere le due mensilità arretrate ai propri Dipendenti. L’azione sindacale, se non altro, ha evidenziato questa grave lacuna, dovuta alla inoperosità di chi avrebbe dovuto programmare, e invece non lo ha fatto nei tempi giusti. Mi auguro che l’incontro, previsto per domattina con il Commissario Bagnato, serva a risolvere velocemente la questione, in modo da consentire ai Dipendenti Ecoross di essere regolarmente retribuiti.
Ma, se il problema dovesse persistere, ciò avrebbe gravi ripercussioni anche sul resto del Territorio, a incominciare proprio dai Dipendenti Comunali, che rischiano di non pagarsi lo stipendio il prossimo 27 luglio”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *