Trebisacce, Pd: «Casse comunali sane, grazie all’esecutivo uscente»



TREBISACCE –  Bilancio risanato e oltre 25 milioni di opere pubbliche da cantierizzare: questa l’eredità lasciata dall’esecutivo uscente targato Partito Democratico. E’ quanto sostiene in una lunga lettera aperta il Segretario Cittadino del PD Giampiero Regino fornendo utili argomenti di dibattito ai quattro protagonisti della campagna elettorale partendo comunque dal presupposto che, secondo il Segretario del PD, la situazione finanziaria del Comune è solida e consente di innestare la futura attività amministrativa a quella precedente. “Lo stato dell’arte consente – scrive il prof. Regino – di tracciare un ponte di continuità tra il prossimo futuro e il buon governo assicurato nel trascorso decennio…dagli uomini e dalle donne del centro-sinistra accomunati in un’attività amministrativa virtuosa che muoveva dai concetti chiave di governance e di partecipazione sociale e puntava su un modello di programmazione basata sull’inclusione di soggetti privati e del terzo settore attraverso un approccio di multi-livello”.

Il Comune di Trebisacce

Regino ricorda quindi la situazione di pre-dissesto ereditata dai due esecutivi guidati dall’ex Sindaco Franco Mundo riuscendo, “quale valido esempio di agire virtuoso e di larghe vedute, – scrive Regino – a restituire ai cittadini un Comune risanato e in attivo così come del resto ha rivelato il Commissario Prefettizio dr. Ponte ai quattro candidati-sindaci”. Regino, entrando nel dettaglio, ha così lodato la politica territoriale eco-sostenibile praticata dai due esecutivi precedenti che, a suo dire, ha consentito a Trebisacce di fregiarsi anche per il 2022 e per il IX anno consecutivo della prestigiosa Bandiera Blu. Ha quindi elencato le opere realizzate nel settore dello sport, del tempo libero, della cultura, dell’arte e del teatro…la riqualificazione del Lungomare, il recupero delle aree degradate, la valorizzazione delle piazze, il completamento dello Stadio “Amerise”, del Pontile, dell’Auditorium, del Cimitero e del Parco Archeologico, gli interventi realizzati nell’edilizia scolastica, nella Caserma dei VV.FF., del palazzo comunale,  e altre opere già finanziate e da cantierizzare, come la pista ciclabile e il recupero della zona di 108  e l’orto botanico. Ci sono poi, secondo il prof. Regino, le opere da realizzare con i fondi del PNRR che l’esecutivo uscente ha approvato in Consiglio ed ha inserito nell’apposito Piano, tutte opere destinate all’ammodernamento e all’efficentamento delle strutture comunali. “I finanziamenti assegnati al Comune di Trebisacce per le opere citate – scrive testualmente il Segretario del PD Regino invitando i prossimi inquilini del palazzo a gestire nella maniera più oculata possibile le risorse già assegnate – ammontano ad un totale di € 25.002.600,00, comprensivi di 2milioni e 600mila euro con i quali appaltare il ripristino delle sale operatorie del Chidichimo. Il Partito Democratico – scrive Regino – sarà comunque aperto al dialogo costruttivo in favore della crescita della Città; sosterrà l’attività amministrativa finalizzata al benessere della comunità e sarà pronto – conclude il prof. Regino  forse con qualche rimpianto per essere rimasti fuori come PD dalla competizione elettorale dando via libera a quattro liste civiche tutte disancorate ufficialmente dai partiti – a praticare una sana opposizione qualora l’operato dell’esecutivo che uscirà dalle urne del 12 giugno risultasse disancorato dai requisiti di rilevanza, accuratezza, efficacia, efficienza e trasparenza richiesti nell’amministrazione della res pubblica”.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.