Trebisacce. L’Ingegnere Giuseppe Aragona ancora una volta sul tetto d’Italia

TREBISACCE Automobilismo, l’Ingegnere Giuseppe Aragona (nella foto), calabrese di Trebisacce, pluridecorato campione della nota Scuderia “Piloti per Passione” con sede a Sambatello in provincia di Reggio Calabria, è Campione d’Italia 2022 di Velocità-Montagna per la Categoria E1 – Over 3000. La performance vincente dell’asso di punta della Scuderia Reggina alla guida dell’ormai inseparabile Golf Turbo Seven in grado di sviluppare fino a 650 CV è arrivata con ben due gare di anticipo e precisamente il 27 agosto scorso, con l’ennesimo successo fatto registrare nel “Trofeo Fagioli” che si svolge ogni anno sul circuito “Gubbio-Madonna della Cima” interamente in territorio umbro.

Grande soddisfazione perciò in casa della Scuderia Reggina “Piloti per Passione” nella quale Giuseppe Aragona porta un altro titolo italiano, arricchendo così il già ricco palmares della Scuderia Reggina fondata e guidata con con mano esperta dal Direttivo e dalla grande passione della famiglia di Giuseppe Denisi. Ben oltre 600 CV quelli che spingono la nuova e grintosa Golf 7 a trazione totale, innervata interamente in carbonio e dotata di carreggiata extra-large, progettata e realizzata dalla fantasia e dall’ingegno della factory Aragona nata con la missione della crono-scalata in collaborazione con la LM Tech ed Aereus Squadra Corse. Insieme, la factory Aragona e la LM Tech ed Aereus Squadra Corse, hanno deciso di prendere una berlina di media cilindrata del 2017 generata nella sua prestante versione con trazione integrale, di renderla un missile invincibile dotandola del doppio dei cavalli e del quadruplo della grinta instillatagli dalla casa costruttrice e di affidarla a un pilota nato per vincere come il plurititolato ingegnere calabrese Giuseppe Aragona. Secondo gli esperti e gli appassionati di velocità in montagna, l’accoppiata costituita dalla grintosa Mega Golf 7 Seventh Generation e il valore aggiunto del plurititolato Ingegnere Giuseppe Aragona come pilota d’esperienza e come tecnico esperto nella valutazione e nella realizzazione della vettura, faranno di questo autentico missile a quattro ruote una nuova icona della velocità in salita, non solo italiana ma anche europea. Ennesima vittoria, dunque, per il trebisaccese Giuseppe Aragona Ingegnere con la passione della velocità in salita, che si è aggiudicato il titolo tricolore di Gruppo e di Classe del Civm (campionato italiano di velocità in montagna) risalendo ancora una volta sul tetto d’Italia.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.