Trebisacce, creazione due postazioni per bagnini

Sempre avanti senza lasciare mai nessuno indietro.

Questa filosofia, alla base dell’azione dell’amministrazione comunale, trova ulteriore riscontro in un’iniziativa che permetterà a tutti coloro che vivono una disabilità motoria  di poter godere dello splendido mare di Trebisacce in piena sicurezza.

 

Nei giorni scorsi sono state installate, nell’ambito del progetto Mare Sicuro legato alla Bandiera blu, due postazioni per bagnini, site sul Lungomare Nord di Trebisacce e nella zona di 108.
Una terza è in fase di allestimento nella zona di 104.  

Le strutture, realizzato in legno,  sono presiedute tutti giorni dalle ore 10.00 alle ore 13.00 da bagnini specializzati, giovani di Trebisacce, qualificati attraverso corsi riconosciuti a livello europeo. Una  presenza che permette una balneazione più sicura, come prescritto dal regolamento inerente alla Bandiera Blu.


All’interno delle postazioni, oltre al Kit di primo soccorso per eventuali emergenze, grazie alla generosa donazione di uno sponsor, solo state messe a disposizione della cittadinanza tre Sedie JoB.

Questo prezioso strumento, da oggi in dotazione sulle spiagge della Città di Trebisacce, è un prodotto specifico per la balneazione di persone con disabilità, il quale, abbinato con le passarelle in legno già poste,  risolve il problema dell’accesso alla battigia e della permanenza in mare grazie alle capacità di galleggiamento del mezzo.

Concretizza in sostanza la possibilità anche per coloro che vivono un  deficit motorio, di vivere la gioia di un bagno nelle acque del mare di Trebisacce.


La spiaggia di Trebisacce diviene quindi spiaggia attrezzata che realizza  il principio dell’abbattimento delle barriere architettoniche per i diversamente abili, segno della costante crescita di una realtà che guarda con attenzione alle necessità dell’intera comunità e si pone come eccellenza nell’ambito dei servizi offerti gratuitamente ai turisti.

 

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato il Sindaco di Trebisacce Franco Mundo – di questo ennesimo passo avanti nell’ambito dell’attenzione verso tutti coloro che vivono una disabilità. Il nostro mare è una ricchezza preziosa, ma è una ricchezza che appartiene a tutti noi e deve essere accessibile a tutti, nessuno escluso. L’azione posta in essere dall’assessore ai Servizi Sociali Giulia Accattato, dall’Assessore alla Sanità Pino Campanella e dal Delegato all’Ambiente Franz Apolito, che con passione e impegno hanno seguito le fasi del progetto concretizzandolo con successo, è meritoria e dimostra come, quando si lavora in sinergia, il gioco di squadra porta a risultati eccezionali. Il mare di Trebisacce è il mare di tutti: continueremo a lavorare insieme, senza sosta, sia per rendere onore al riconoscimento della Bandiera Blu, sia per ribadire ancora con forza che Trebisacce è una città a misura d’uomo, che punta sul turismo, offrendo servizi innovativi e moderni”.

(fonte:comunicato stampa )

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *