Trebisacce. Consorzio di bonifica. Stato di agitazione delle maestranze impiegati e OTI/OTD dei sistemi irrigui

Stato di agitazione delle maestranze impiegati et maestranze dei sistemi irrigui . Le scriventi organizzazioni sindacali, a seguito dell’assemblea sindacale dei dipendenti tenuta oggi 28 dicembre, alla luce dei mancati accordi presi dall’ente dinanzi il primo cittadino della città di Corigliano-Rossano – che i lavoratori ringraziano per la solidarietà è vicinanza nel risolvere le problematiche relative ai propri concittadini- sull’erogazione di due salari prima delle festività natalizie e il mancato pagamento delle restanti 4 mensilita’ di retribuzioni arretrate, con la presente si dichiara lo stato di agitazione della totalità dei lavoratori, dipendenti di codesto ente con in programma idonee azioni sindacali tendenti a garantire reddito e continuità occupazionale alla totalità dei prestatori d’opera in organico al consorzio. si evidenzia, inoltre, lo stato di particolare drammaticità in cui versano la totalità dei dipendenti dell’ente consortile determinata dalla mancata erogazione di salari e stipendi delle mensilità arretrate. specificamente, le maestranze addette ai servizi d’irrigazione ed impiegati, tecnici et amministrativi, non percepiscono salari et stipendi per un valore di 5 retribuzioni, con gravi et inaccettabili conseguenze sulle famiglie di operai ed impiegati. si stigmatizza il comportamento dell’amministrazione dell’ente consortile che non ha inteso mettere in campo idonee ed efficaci misure atte a fronteggiare l’attuale condizione delle difficolta’ finanziarie dell’ente per la risoluzione delle problematiche in atti, si chiedono le dimissioni di tutta l’amministrazione e del presidente che la governa prof. MARSIO BLAIOTTA visto che l’ente non riesce a garantire la dignità ai lavoratori che con spirito di servizio hanno prestato la loro opera garantendo servizi agli agricoltori, servizi che non saranno piu’ garantiti qualora non verranno saldati gli arretrati alle maestranze. Se non ci sara’ a breve il pagamento dei salari , ci vedremo costretti, nostro malgrado, a mettere in campo idonee azioni sindacali e manifestazioni pubbliche – anche di forte impatto simbolico come inizierà la zona gialla prevista dal decreto legge per fronteggiare il covid-19 ed esattamente giorno 7 gennaio– per garantire ai lavoratori dipendenti reddito e continuita’ occupazionale.

I lavoratori con la presente vogliono augurare al presidente dell’ente tantissimi auguri di un natale passato e di un felice anno nuovo , ringraziandolo di averglielo fatto passare senza soldi. restando a disposizione porgiamo distinti saluti.
FLAI – CGIL DI CASTROVILLARI FEDERICA PIETRAMALA
RSA/FILBI UIL MARCO STILLITANO
FAI – CISL DI COSENZA ANTONIO PISANI

Comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.