Toghe, legittimo il divieto al terzo mandato. Ripercussioni sull’Ordine di Castrovillari?



cariati
Il Tribunale di Castrovillari

Castrovillari – Legittimo il divieto di terzo mandato consecutivo per i componenti dei consigli forensi. Questione, questa, dichiarata fondata dai giudici della Corte Costituzionale riuniti al fine di discutere le eccezioni posta dal Consiglio nazionale forense. La corte dunque conferma l’orientamento della incandidabilità consentendo tuttavia la ricandidabilità dopo un quadriennio di sosta. La sentenza sarà depositata in settimana. Si rimane in attesa delle motivazioni. Tale pronunzia potrebbe avere ripercussioni sugli attuali assetti interni al Consiglio dell’Ordine forense di Castrovillari verso cui pende un reclamo indirizzato proprio al Consiglio nazionale forense di Roma (presentato da: Zumpano Giuseppe, Minnicelli Maurizio, Tagliaferro Giuseppe, Verrina Elisabetta, Ruscio Vittorio, Santelli Maria Gisella, Grillo Marinella, Straface Giuseppe, Renzo Vincenzo, Vennari Rosina, Bruno Giuseppe, Perfetto BambinaGiovanna,De Simone Francesca,Viceconte Vincenzo, Falvo Claudio, Forciniti Saverio) avverso ai risultati elettorali per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari del 17 e 18 gennaio 2019. Il reclamo è limitato alla impugnazione dei risultati elettorali nella parte in cui sono stati dichiarati eletti a Consigliere dell’ordine i seguenti avvocati e del precedente verbale di ammissione fatta dalla Commissione Elettorale: Laghi Roberto; Stabile Vincenzo; Guglielmini Francesco; Garofalo Andrea; Vincenzi Maria Teresa; Rosa Vincenzo. Secondo i ricorrenti costoro sono stati “ammessi alla competizione elettorale pur avendo svolto due mandati consecutivi anteriormente alla elezione del quadriennio 2019/2022 ed essere stati successivamente proclamati eletti al Consilio dell’Ordine”, in violazione alle normative vigenti.

Non è dato sapere quali effetti avrà la pronunzia delle ultime ore sull’Ordine di Castrovillari. Non è da escludere la nomina di un commissario che traghetti il Consiglio forense a nuove elezioni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.