SS 106, il Ministero Infrastrutture e Mobilità alla manifestazione del 10 a Corigliano-Rossano

Il dibattito sul tema della SS106 suscita sempre maggior interesse nelle Istituzioni. L’appuntamento si conferma per lunedì prossimo alle 17.30.

Corigliano-Rossano – Il Ministero alle infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha manifestato notevole interesse in merito la manifestazione pubblica organizzata per il prossimo 10 gennaio dal titolo:  “Una nuova S.S.106 in una rinnovata visione di territorio è possibile: basta solo volerlo”.

Purtroppo, causa impegni già precedentemente assunti, il Ministro Giovannini non potrà essere presente. Tuttavia la Segreteria del Ministro si è prodigata a comunicare, al Presidente dell’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, Leonardo Caligiuri, che seguiranno l’iniziativa il Dott. Felice Morisco, (Direttore Generale per le Strade e le Autostrade), il Prof. Ing. Armando Cartenì e l’Ing. Giuliano Colangeli (Struttura tecnica di missione per l’indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l’alta sorveglianza) ed il Dott. Andrea Capuani (Responsabile della Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali – Div2 – Programmazione della rete ANAS S.p.A).

L’attenzione che il Ministro, Enrico Giovannini, ha rivolto all’iniziativa, congiuntamente, organizzata dall’OdV Basta Vittime Sulla Strada Statale 106, il Comitato Magna Graecia e Corigliano-Rossano Futura – hanno dichiarato Leonardo Caligiuri, Domenico Mazza e Tonino Caracciolo – è abbastanza esaustiva su quanto il Ministero delle Infrastrutture sia attento all’ascolto del territorio jonico nell’ambito del processo che può portare alla costruzione di una Nuova Statale 106 a Sud di Sibari.

Non è un caso, infatti, che a seguire l’iniziativa siano stati designati i Referenti più importanti delle Direzioni più prestigiose oltre alla Struttura Tecnica di Missione.

In questo senso l’occasione del 10 gennaio, gratuitamente patrocinata dal Comune di Corigliano-Rossano, che avrà luogo presso la Sala Rossa del Palazzo San Bernardino a Corigliano-Rossano (nel centro storico della circoscrizione di Rossano), è da considerarsi irrinunciabile. La stessa consentirà al territorio dell’Arco Jonico, Sibarita e Crotoniate, di poter far conoscere idee e proposte necessarie alla realizzazione di un’opera infrastrutturale necessaria e non più procrastinabile per le sorti di un vasto ambito d’Area.

L’iniziativa avverrà nel rispetto della normativa anti-Covid. Sarà possibile accedere solo se in possesso del super-green pass e muniti di mascherina Ffp2 (Comunicato stampa Comitato Magna Graecia).

«È il momento di mettere da parte interessi di bottega e lavorare in maniera sinergica per fare il bene di questo territorio e della sua gente. Iniziative del genere aiutano a stimolare il confronto e a dare nuovi spunti sulla genesi e sullo sviluppo della nuova Strada Statale 106».

Queste le parole del Presidente del Consiglio Comunale, Marinella Grillo, che ha commentato il lancio dell’iniziativa “Una nuova S.S. 106 in una rinnovata visione di territorio è possibile: basta solo volerlo” organizzata da Basta Vittime sulla 106, Comitato Magna Grecia e Corigliano-Rossano Futura con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano.

L’evento, che sarà trasmesso anche in diretta su YouTube, avrà luogo lunedì 10 gennaio alle ore 17,30 nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino e vedrà la partecipazione di Flavio Stasi, Sindaco di Corigliano-Rossano, Tonino Caracciolo, Corigliano-Rossano Futura, Domenico Mazza, Comitato Magna Grecia, Leonardo Caligiuri Presidente di Basta Vittime sulla 106 e Fabio Pugliese, membro del comitato scientifico della stessa associazione. Modera Erminia Madeo.

«Dopo il confronto sul tema, tenutosi nella civica assise, plaudo questa iniziativa – ha concluso il Presidente del Consiglio Grillo – che rappresenta un momento di confronto importante per evidenziare quali siano le complessità legate al processo di ammodernamento della SS 106, con l’auspicio di pervenire ad una proposta concreta e reale per il territorio  per un  tracciato stradale armonico, condiviso e funzionale a tutto l’ambito dell’Arco Jonico e di facile e coerente raccordo con il Capoluogo di Regione» (Comunicato stampa Amministrazione Comunale Corigliano-Rossano).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.