Sostenibilità ambientale, Tropea tra migliori d’Italia

TROPEA – La valorizzazione e la tutela quotidiana del patrimonio ereditato e della sostenibilità ambientale continuano a rappresentare un percorso che si nutre di cittadinanza attiva, di volontariato, di sensibilità civica e di militanza; di quel patto tra istituzione e comunità che fa della destinazione Tropea una delle esperienze più virtuose a livello nazionale.

È quanto dichiara il Sindaco Giovanni Macrì ringraziando a nome suo personale e dell’Amministrazione Comunale donne e uomini del Principato per la costanza e l’impegno investito in questo obiettivo importante che è l’ottenimento del riconoscimento di Tropea Comune Plastic Free.

L’offerta di qualità della vita – continua il Primo Cittadino – è ormai l’orizzonte privilegiato e strategico al quale mirare, soprattutto da Sud, in termini di politiche ed investimenti pubblici. Non ci sono altre vie d’uscita per costruire, con la condivisione sempre più maggioritaria delle comunità locali, le condizioni durevoli – conclude Macrì – per quello sviluppo sostenibile di cui si nutre il turismo esperienziale internazionale.

Sono 2 le tartarughe assegnate al Principato. La consegna del premio è avvenuta nei giorni scorsi nel salone del Podestà di Palazzo Re Enzo a Bologna. A ritirarlo è stato il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Monteleone.

Patrocinato dal Senato della Repubblica Italiana, dalla Camera dei deputati e dal Parlamento Europeo, all’evento, coordinati dall’attrice Anna Favella, sono intervenuti il Primo Cittadino di Bologna Matteo Lepore, il Cardinale Matteo Maria Zuppi Presidente della CEI – Conferenza Episcopale Italiana e l’onorevole Sergio Costa, vice presidente della Camera dei deputati il quale ha annunciato che nei prossimi mesi i Comuni PLASTIC FREE saranno invitati a Montecitorio nella Sala della Regina.

Delle oltre 360 città italiane che hanno avanzato la candidatura a Plastic Free Onlus, in 69 hanno superato la valutazione. L’associazione di volontariato impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica ha registrato 49 comuni in più rispetto all’edizione del 2022.

Rapporto di collaborazione con Plastic Free, corretta gestione dei rifiuti urbani, contrasto agli abbandoni illeciti, educazione e sensibilizzazione dei cittadini, azioni virtuose nel proprio territorio. Sono, questi, i criteri per la valutazione da parte della Onlus che assegna un livello di virtuosità pari a 1, 2 o 3 tartarughe (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *