Sorpresi nuovamente a trafugare materiale inerte dal Fiume Crati

Sono stati sorpresi nei giorni scorsi mentre prelevavano materiale nell’alveo del Fiume Crati. Per tale reato, furto aggravato di materiale inerte, due uomini di Luzzi, O.P. di anni 53 e P.P. di anni 54, sono stati tratti in arresto dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto i quali, durante un servizio di controllo, hanno sorpreso i due uomini mentre prelevavano il materiale in località “Mattatoio” nel comune di Luzzi. I militari hanno inoltre posto sotto sequestro l’area con il materiale trafugato, una ruspa e un autocarro usati per tale attività illecita. Le due persone tratte in arresto, erano già state nei giorni scorsi sorprese, con altre due persone, a prelevare materiale inerte dal fiume Crati dai Carabinieri Forestali sempre nel Comune di Luzzi ma in località “Risicoli”. In quel caso dopo l’arresto e il processo per direttissima il magistrato di turno aveva disposto l’obbligo di firma per tutti e due. Ora dopo il reiterarsi del reato e la convalida degli arresti da parte della Procura di Cosenza l’esito del nuovo processo per direttissima ha disposto per entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *