Sigilli ad una parafarmacia, sequestrate 1500 confezioni di medicinali

I Finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza, nell’ambito della quotidiana attività di controllo economico del territorio, hanno segnalato, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, il titolare di una parafarmacia per il reato di “esercizio abusivo della professione” e sottoposto a sequestro l’esercizio commerciale, inclusi oltre 1500 farmaci di varia tipologia, detenuti ed esposti per la vendita.

L’attività di servizio, condotta dalle Fiamme Gialle del Gruppo Sibari, ha consentito di individuare, nel territorio di Cassano all’Ionio, una parafarmacia, all’interno della quale la vendita di farmaci da banco e le attività connesse alla funzione del farmacista venivano svolte da una persona risultata non in possesso di idoneo titolo di studio ed abilitazione all’esercizio della professione.La vigente normativa dispone, infatti, che il commercio dei farmaci senza obbligo di prescrizione debba necessariamente avvenire in presenza di un farmacista abilitato, ovvero di un Dottore in Farmacia che abbia superato l’esame di stato e risulti iscritto all’Ordine Nazionale dei Farmacisti.

Per tale motivo, i Finanzieri hanno immediatamente proceduto al sequestro delle predette confezioni di farmaci da banco pronti per la vendita, nonché ad apporre i sigilli ai locali ove veniva svolta l’attività commerciale adibita a parafarmacia.

L’attività della Guardia di Finanza di Cosenza rientra nella più ampia e costante azione di prevenzione e contrasto alle diverse forme di illecita concorrenza del mercato, a tutela del tessuto imprenditoriale sano e della salute dei consumatori. (fonte cosenzachannel.it)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *