Schiavonea. Sigilli alla spiaggia dello storico Lido Nettuno

Sigilli alla spiaggia dello storico Lido Nettuno, sul lungomare di Schiavonea. Nella mattinata di oggi, il personale del Commissariato di P.S. e della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Corigliano Rossano ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo d’urgenza della struttura balneare.


Dall’attività di p.g. espletata dalle forze dell’ordine sotto le direttive della Procura della Repubblica di Castrovillari si contesta l’occupazione abusiva di un’area demaniale marittima di circa 4.500 mq, utilizzata per la posa di ombrelloni, sedie sdraio e pedane di legno, nonché la realizzazione di varie strutture in muratura, su uno spazio di circa 3.000 mq, in assenza di qualsiasi titolo autorizzativo, dalle quali si ricavavano più locali adibiti a struttura ricettiva, bar, sala giochi, attività di ristorazione, posa di giochi per bambini e servizi igienici.


Intanto, i proprietari rivendicano la regolarità e, con un post sul social network Facebook, si appellano al Sindaco allegando anche le foto delle autorizzazioni. “Queste – si legge nel post su fb – sono le autorizzazioni in corso di validità (scadono 2020) per cui oggi la Procura di Castrovillari ha disposto il sequestro della Spiaggia del Lido Nettuno ritenendo l’occupazione abusiva di suolo demaniale. Così si lasciano a casa 39 dipendenti regolarmente assunti e numerosi clienti che frequentano la struttura. Arrendiamo fiduciosi il dissequestro già richiesto alla Procura della Repubblica”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.