Rossano, il sindaco Mascaro incontra i dipendenti comunali

“Valorizzare le professionalità per arrivare insieme ad una gestione efficiente ed efficace dell’ente comunale. I dipendenti del Comune di Rossano rappresentano un patrimonio di altissimo valore umano e professionale. Durante il mio mandato di Sindaco, mi impegnerò a garantire una gestione armoniosa e fruttuosa del personale, affinchè ciascun lavoratore si senta a proprio agio, libero di svolgere al meglio il proprio dovere”.
Sono queste alcune affermazioni del neo sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, che questa mattina ha iniziato a salutare personalmente i dipendenti comunali nelle varie sedi dell’ente.
“Ho tenuto particolarmente – ha detto il primo cittadino – a stringere la mano a ciascuno di loro. Ho voluto guardarli negli occhi per spronarli a dare il meglio. Così come ho affermato, più volte durante la mia campagna elettorale, sono convinto che la politica debba essere da stimolo ai vari settori amministrativi ma, che ogni dipendete debba essere lasciato libero di lavorare secondo le proprie capacità e competenze. In un momento di crisi come quello attuale, serve il massimo sforzo da parte di tutti, dobbiamo lavorare sodo per poter far brillare nuovamente la nostra amata bizantina. Per fare questo, chiedo a tutti un impegno serrato. Lo chiedo prima di tutto a me stesso, alla mia squadra di consiglieri, ai miei sostenitori ed in particolare ai dipendenti comunali tutti, compresi Lsu ed Lpu. Il nostro obiettivo comune sarà il rilancio della nostra città e difronte ad un intento così importante non possono e non devono esistere barriere o schieramenti. Nei prossimi giorni – conclude – continuerò il mio giro di visite nei vari uffici, partendo dal presupposto che il rispetto delle persone è imprescindibile. Il mio obiettivo sarà quello di creare un ambiente di lavoro sereno in cui tutti si sentano parte attiva. Non mi stancherò mai di ribadire che il dialogo sarà l’unico modo per costruire un domani migliore sotto tutti i punti di vista.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.