Rossano, GN: si parla spesso dei giovani, ma poco con loro

E’ passato più di un anno da quando Gioventù Nazionale e Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale proponevano tramite il Capogruppo Ernesto RAPANI il Forum Comunale dei Giovani per il nostro Comune, depositandone bozza di Regolamento. Ad oggi ancora nulla di fatto, nonostante GN si sia messa anche a disposizione per l’esecuzione del progetto.

Il Forum ha il fine di accorciare le distanze tra i giovani e l’amministrazione con annesso sostegno consultivo. Si, perché chi meglio di un ragazzo può conoscere ciò di cui il mondo giovanile ha bisogno? probabilmente nessuno. Uno strumento istituzionale già in uso in tante realtà d’Italia e d’Europa e che, tra l’altro, responsabilizza la gioventù appassionata di politica e forma la prossima classe dirigente. Poco importa, perché in niuno degli oltre 365 giorni trascorsi è stato possibile discutere il documento in questione.

Siamo al 22 agosto 2017 ed eccoci ancora qui a sottolineare che, purtroppo, anche a livello locale così come a livello nazionale, c’è un pezzo di politica che parla spesso di giovani e poco spesso con loro. Volevamo e vogliamo solo dar voce ai quei tanti ragazzi bizantini che amano la propria Terra; quelli che vogliono mettersi in gioco formalmente e contribuire alla crescita della città nella quale vivono; quelli che vogliono pungolare e affiancare costruttivamente l’esecutivo sulle politiche giovanili. Tuttavia, dall’altra parte c’è sempre stato un motivo, un’urgenza, una scusa, un qualcos’altro di più rilevante, finendo così per non trattarlo ancora. Insomma, per i giovani non c’è mai tempo.

Chiudo, come sempre, con un auspicio, ossia che la vicenda venga presa in carico e portata a termine dagli amministratori e rinnovo a nome di tutta GN Rossano, ove sia gradito, l’aiuto per la realizzazione, cosicché si possa finalmente coinvolgere regolarmente la gioventù cittadina nella vita amministrativa della nostra comunità.

Antonio Scarnati, Vicepresidente GN Calabria

(fonte: comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *