Rossano, finti dipendenti Enel picchiano e derubano anziano



ROSSANO Si fingono dipendenti Enel per farsi aprire la porta e introdursi in casa. Qui malmenano l’anziano proprietario e arraffano tutto ciò che riescono a trovare. L’episodio si è verificato nella giornata di domenica allo scalo, dove due persone al momento ancora ignote hanno bussato alla porta di casa di un ottantasettenne, utilizzando la classica scusa per guadagnarsi la sua fiducia e farsi accogliere all’interno dell’abitazione. Ma i due malviventi non erano chi avevano detto di essere, l’uomo ha riferito di aver capito che si trattasse di dipendenti Enel, e una volta dentro hanno iniziato a picchiarlo. Non solo. Hanno preso denaro e oggetti preziosi che sono riusciti a trovare e poi si sono dati alla fuga. Per l’anziano ottantasettenne si sono rese necessarie le cure dei sanitari, mentre sull’episodio indagano ora i Carabinieri della Compagnia cittadina. Da una prima stima, i due malviventi avrebbero rubato oggetti e denaro per circa 600 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.