Paola. Operazione “Tonno Rosso”. Estorsione, quattro in manette | VIDEO

Paola – Estorsione aggravata, quattro persone in manette nell’ambito dell’operazione denominata “Tonno rosso”. Stamattina La guardia di finanza a Cetraro ha tratto in arresto 4 persone indagate per i reati di estorsione aggravata. Le indagini, svolte dalla Guardia di Finanza e dalla Guardia Costiera, hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti degli indagati, in relazione alle attività di disturbo perpetrate nei confronti di alcune tonnare a maggio del 2018, durante le autorizzate attività di pesca al tonno rosso, effettuate nelle acque a ridosso delle coste dell’Alto Tirreno cosentino. L’attività di disturbo e intimidazione, posta in essere a bordo di piccole imbarcazioni da diporto, era finalizzata ad ottenere illecitamente – mediante minacce, anche con arma da fuoco (pistola) – una parte del pescato. Il tutto è partito dalle operazioni di servizio, in virtù di molteplici e specifiche chiamate di soccorso degli equipaggi dei vari pescherecci.

Gli elementi acquisiti a seguito degli interventi sono stati sviluppati pianificando una serie di attività di polizia giudiziaria, finalizzate alla ricostruzione delle vicende e all’individuazione dei sospetti autori delle estorsioni. All’esito delle investigazioni, gli autori dei reati – di cui 2 già gravati da provvedimenti della sorveglianza speciale in relazione a precedenti condanne definitive per gravi delitti (associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, tentata estorsione, detenzione illegale di armi e rapina) – sono stati identificati e denunciati in ordine all’estorsione di tonni dal peso complessivo di circa 1000 chilogrammi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.