Otto torri sullo Jonio: Da 25 anni lavoro di squadra e rete di collaboratori



CORIGLIANO-ROSSANO.  Il lavoro di squadra e la capacità di costruire, rafforzare e preservare reti e collaborazioni ad ogni livello resta da 25 anni una delle chiavi di lettura dell’ininterrotto dinamismo e del ribadito successo delle attività e degli eventi dell’associazione europea Otto Torri sullo Jonio.

Ed è quello che è successo anche con l’evento Oicofobia, l’ultima provocazione in ordine di tempo sulla quale Otto Torri ha rifatto squadra, proprio per il suo venticinquesimo anniversario.

Insieme alle diverse istituzioni ed ai partner privati, tra i tanti la Simet Spa che da 25 anni sostiene l’impegno dell’associazione, dietro la riuscita della straordinaria esposizione dell’artista andaluso Santiago Ydáñez, inaugurata nel Concio Amarelli lo scorso sabato 9 dopo una settimana di originale residenza artistica (e che resterà visitabile tutti i venerdì fino al 12 agosto), c’è stato ancora un volta un gruppo di persone, collaboratori ed amici che non si sono risparmiati rispetto al raggiungimento dell’obiettivo.

Tra i tanti, che hanno affiancato la curatrice dell’Esposizione, l’amica professoressa Maria Jesus Martinez Silvente, vice rettore dell’Università di Malaga venuta per la quinta volta in Calabria e che ha promosso l’evento con Otto Torri ed Enel Italia Spa (Partner Ufficiale), anche la Falegnameria di Carmine Santoro e Stefano Russo gestore del Palazzo San Bernardino, preziosissimi nella fase di intelaiatura ed allestimento dei dipinti realizzati in sole 48h nella Sala Grigia del Palazzo messa a disposizione dal Comune di Corigliano-Rossano, attraverso l’assessore alla cultura Alessia Alboresi; le insostituibili Giovanna Coletta (storica account manager ) e Giada Civale dello staff della Montesanto Sas; l’amico Luigi Vircillo e lo staff della Lob & Partners di Cosenza; l’architetto Francesca Felice del progetto Nostos che ha sovrainteso a tutte le fasi progettuali ed organizzative; Cecilia Perri vice direttore del Museo Diocesano e del Codex; tutta la rete della ristorazione e della ricettività diffusa nel Centro Storico di Rossano, su tutte la Cantina Storica Marinelli; lo storico staff Amarelli, su tutti Claudia Aprigliano; la bravissima attrice Emi Bianchi; Cristiana Smurra ed il primo Presidente di Otto Torri Giovanni Donato; l’amico, artista ed anfitrione Pino Savoia, Luigi Salsini di CalNews ed il fotografo Gabriele Tolisano; tutto lo staff di Informazione & Comunicazione e Raffaello De Ruggieri presidente della Fondazione Zètema; Gianni Iaquinta e Lucia Serino della Cabina di Regia della Regione Calabria sul progetto di mappatura Marcatori Identitari Distintivi (MID); Giulia e la Famiglia Mascaro proprietaria del Castello dell’Arso; i sindaci dei comuni di Cariati, Umbriatico, Cirò, Campana e di Soveria Simeri; tutti gli storici collaboratori e figuranti esterni di Otto Torri, su tutti Mimì Aloe, immortalato addirittura in uno dei ritratti di Santiago Ydáñez; gli amici Mimmo Maduli e Maria Grazia Falduto del Gruppo Pubbliemme-Diemmecom e tutta la direzione e redazione de LaC News24; l’assessore regionale Fausto Orsomarso con il quale continuiamo a condividere contenuti, mission e ambizioni del suo progetto Calabria Straordinaria e l’assessore regionale Tilde Minasi che ha creduto e sostenuto l’iniziativa, partecipando e rappresentando l’amico e Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto. – comunicato stampa

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.