Operazione Merlino, per il Riesame difettano gravi indizi di colpevolezza

operazione merlino

Antonietta Caputo

Operazione “Merlino”, rese note le motivazioni con cui il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Antonietta Caputo, già consigliere comunale dell’ex Comune di Rossano, indagata nell’ambito dell’operazione coordinata dalla Procura di Paola e condotta dalla Guardia di Finanza tesa a smantellare una rete di corruzione a Fuscaldo.

Secondo la prospettazione accusatoria, alla Caputo si contesta l’ipotesi di corruzione. Reato per il quale, secondo il Tribunale di Catanzaro, dagli atti “non emergono elementi sufficienti a ritenere configurabili, nel caso di specie, i gravi indizi di colpevolezza…per difetto del nesso di corrispettività tra le condotte poste in essere dal pubblico ufficiale Fernandez e il conferimento degli incarichi professionali a Gioia Sergio”. In pratica, secondo il Riesame “difetta, nel caso di specie, la dimostrazione che gli incarichi professionali conferiti dalla E-Log a Gioia Sergio, amico del Fernandez, possano essere considerati quale “corrispettivo” dell’impegno profuso dal Fernandez per consentire l’appianamento dei debiti e la prosecuzione del rapporto del Comune di Fuscaldo con la E-Log”. Per il Riesame, inoltre, l’avvocato Antonietta Caputo “pur intrattenendo un rapporto di parentela con i soggetti agenti nell’interesse della società E-Log, nella vicenda in esame si è limitata ad assumere iniziative legate allo svolgimento della propria attività professionale”. I giudici ritengono, infine “che debba essere esclusa ogni forma di sua compartecipazione agli accordi, ritenuti illeciti, intercorrenti tra il Fernandez e i soggetti impegnati nella gestione della E-Log”.

Sulla scorta di analoghe motivazioni, il Tribunale di Cosenza – Sezione penale, decidendo sull’appello proposto nell’interesse della società E-Log avverso l’ordinanza emessa dal Gip di Paola, ha revocato la misura interdittiva del divieto di contrarre con la pubblica amministrazione per la durata di un anno.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.