’Ndrangheta: colpo ai clan Forastefano e Abbruzzese, 17 arresti nella Sibaritide

I “padroni” della Sibaritide. Aziende e produzioni agricole così come il trasporto verso il settentrione d’Italia della frutta prodotta nella rigogliosa piana che da Cassano si estende fino a Corigliano Rossano, erano sotto il diretto controllo della cosca Forastefano da tempo federata con quella degli Abbruzzese. I due clan, dopo una sanguinosa faida che fino a meno di vent’anni fa li vide contrapposti, hanno sancito una pace duratura, trasformando la zona ionica settentrionale della Calabria, in una “signoria” mafiosa. Lo dimostra l’ultimo colpo inflitto stamane alla ‘ndrangheta dalla Dda di Catanzaro, diretta da Nicola Gratteri. La polizia di Stato ha infatti arrestato, in esecuzione di un’ordinanza firmata dal gip distrettuale di Catanzaro, Paola Ciriaco, 17 persone residenti a Cassano, San Lorenzo del Vallo, Spezzano Albanese e Paestum.

L’inchiesta e e intercettazioni

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *