Madeo: “Fiumi di denaro dalla fusione ? Falso!”



Dite la verità, da quanto tempo state sentendo che se fondiamo la Città di Corigliano Calabro con quella di Rossano ci mandano fiumi di denaro? Almeno da due anni!
Vi svelo un segreto ma non ditelo a nessuno, E’ TUTTO FALSO!
NON È VERO!
Avete capito bene, È UNA BUFALA!
Sul volantino, fatto non so da quale dei 14 Comitati nati per la Fusione, leggiamo che se ci fondiamo ci mandano il 40% in più dei contributi statali.
Questo è QUASI vero!
Intanto non sono il 40% ma il 50% dal 2017, però i faziosi sostenitori del “SI” hanno dimenticato di dire che c’è un limite di 2.000.000 € .
Quindi ci mandano il 50% di risorse in più fino a raggiungere la quota di 2.000.000€.
Sostanzialmente DOVREBBERO mandarci 2.000.000 €.
Ad un cittadino comune la somma potrebbe impressionare, a dirla tutta a primo impatto ha impressionato anche me, poi però ho visto che le 2 Città con questa somma riusciranno a pagarci, FORSE, la bolletta della pubblica illuminazione.
QUINDI É COME SE MI STESSI SPOSANDO PERCHÉ MIO SUOCERO PAGA LA BOLLETTA DELLA LUCE DI CASA!
Pensate che solo la Città di Corigliano Calabro spende per i rifiuti circa 8.000.000 € , tra servizio di raccolta e smaltimento in discarica. Provate a sommare tutti i servizi e moltiplicateli per 2, vi renderete conto da soli che la somma che lo Stato ci DOVREBBE mandare è veramente insignificante.
MA NON FINISCE QUI…!
All’interno della stessa normativa si legge che i 2.000.000 € NON SONO GARANTITI AL 100%!
AVETE CAPITO BENE, NON CI MANDANO NEANCHE QUELLI!
DICE LA NORMATIVA: “SE IL GOVERNO NON HA SOLDI IN CASSA NON VI MANDIAMO NIENTE”!
Allora VI e MI chiedo, dato che stanno chiudendo Ospedali, Tribunali, Caserme, ecc., perché non hanno soldi, secondo VOI LA PRIMA PREOCCUPAZIONE DEI PALAZZI ROMANI SARÀ QUELLA DI MANDARCI 2.000.000 € ? IO DICO PROPRIO DI NO!
Nel 2014 su 24 fusioni che hanno coinvolto 62 comuni il Governo ha stanziato complessivamente 9,53 milioni di euro. Tutto questo lo si può leggere sul sito del Ministero dell’ Interno.
Se vogliamo risorse per le nostre Comunità la strada giusta non è la Fusione ma dotarsi di seri progettisti che intercettino i finanziamenti europei.
Allora penso che abbiamo capito che non dobbiamo fonderci per i soldi.
Per chiudere vi lascio i riferimenti normativi: legge 7
agosto 2012, n. 135, art. 20, comma 1bis ed
 LEGGE 11 dicembre 2016, n. 232, art. 1, comma447
(fonte:comunicatp stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.