L’Unical vince il bando del Mur ottenendo la metà dell’investimento: lavori per 14 milioni di euro

L’Unical investirà 14 milioni di euro per interventi di edilizia green e avrà il cofinanziamento per circa la metà della cifra grazie alla vittoria del bando del ministero dell’Università e della ricerca. Gli interventi puntano sulla valorizzazione delle energie rinnovabili e dei sistemi sostenibili e saranno volti al miglioramento dei livelli di efficienza energetica e di sicurezza degli immobili dell’ateneo adibiti ad attività istituzionali.

I lavori riguarderanno gli impianti di condizionamento dell’ateneo, l’efficientamento energetico degli impianti termici e di illuminazione esterna, la realizzazione di due lotti di impianti fotovoltaici da installare sulle coperture di 38 “cubi”, con ristrutturazione delle impermeabilizzazioni.

Saranno inoltre adeguati i presidi di sicurezza per la radio-protezione nei laboratori di ricerca e didattici, gli impianti elettrici e i gruppi elettrogeni e saranno sostituti gli impianti elevatori di alcune strutture.

La partecipazione al bando è stata curata da un gruppo di lavoro nominato dal rettore Nicola Leone, coordinato dal delegato per il Patrimonio e programmazione edilizia, Fabrizio Greco. Le procedure di affidamento dei lavori, previste nel programma, dovranno essere avviate entro il 2022.

Nei mesi scorsi il ministero aveva già ammesso a finanziamento il programma di interventi per la riqualificazione del patrimonio edilizio adibito ad attività istituzionali, di importo totale pari a 3 milioni e mezzo, concedendo un cofinanziamento pari a un milione e settecentomila euro.

Il programma prevede l’esecuzione di due interventi principali sul patrimonio edilizio esistente: il primo riguarda la riqualificazione giù in corso dell’edificio Polifunzionale, primo nucleo storico del patrimonio edilizio dell’Unical, il secondo l’adeguamento dell’impianto di videosorveglianza, che sarà completato a settembre.

“I due importanti riconoscimenti da parte del ministero – commenta il Rettore – ripagano ampiamente gli sforzi profusi durante il periodo non certo favorevole del primo lockdown, per programmare la partecipazione al bando e coordinare le complesse attività di progettazione dei molteplici interventi edilizi pianificati e messi in atto dal gruppo di lavoro guidato da Fabrizio Greco, grazie anche al forte impegno del personale in servizio presso la Direzione tecnica e patrimonio immobiliare. In virtù di tali riconoscimenti l’Unical sarà nelle condizioni di raggiungere più agevolmente gli obiettivi strategici dell’ateneo, in ordine alla conservazione, riqualificazione e potenziamento delle strutture e infrastrutture del Campus”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *