Lsu-lpu: mobilitazione inevitabile e necessaria

lsu lpu

Gianluca Gallo

Sostenere la mobilitazione indetta dai sindacati. È questa la parola d’ordine che si fa strada anche all’interno del centrodestra calabrese in merito alle sorti degli oltre 4.500 lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità, che a fine anno, senza interventi concreti da parte del Governo Conte, rischiano di finire a spasso dopo aver assicurato per anni servizi essenziali, peraltro accumulando un bagaglio di competenze e professionalità ormai prezioso e vitale per centinaia di enti. Il consigliere regionale Gianluca Gallo lo dice senza troppi giri di parole: «La prospettiva che la fine di Dicembre segni anche la fine del percorso virtuoso che pure, negli anni, a fatica si era cercato di avviare, si fa sempre più vicina e probabile, come hanno denunciato Cgil, Cisl e Uil chiamando lavoratori e istituzioni alla mobilitazione». Aggiunge il capogruppo della Cdl: «Facciamo nostro l’invito dei sindacati. La situazione determinatasi, se da un lato dimostra la falsità degli annunci dati in pasto all’opinione pubblica ed agli stessi lavoratori dal centrosinistra e dal governatore Oliverio prima delle elezioni Politiche dello scorso Marzo, dall’altro non cambia comunque la sostanza delle cose: questi lavoratori hanno pieno diritto a continuare il loro percorso professionale, con garanzie di stabilità e certezze contrattuali ed economiche». Da qui l’impegno della Cdl, conclude Gallo, «a sostenere la battaglia in corso sia in Calabria sia a Roma, attraverso l’attivismo della delegazione parlamentare calabrese del centrodestra. Essenziale, tuttavia, è che anche i parlamentari calabresi eletti in maggioranza facciano sentire la loro voce, rompendo il silenzio che sul punto ha sin qui caratterizzato il loro operato: hanno il dovere di parlare il linguaggio della chiarezza e di non alzare muri di gomma. La nostra terra non merita silenzi e prese in giro».

Avv. Gianluca Gallo

Consigliere regionale della Calabria

Presidente Gruppo consiliare Casa delle Libertà

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *