Libro ultras Rossanese, sala rossa stracolma. Successo di pubblico |VIDEO

Tanta ironia mista a commozione, qualche lacrima legata ai tanti ricordi emozionanti, avvenimenti ricostruiti rievocando singoli entusiasmanti episodi non contenuti nel testo. Una serata indimenticabile per chi ama il mondo ultras. Il nuovo libro di Piero Ammirante e Walter Pulignanodal titolo  “26 novembre 1986. Storie Ultras realmente accadute e vividamente immaginate”incassa consenso di pubblico oltre ogni aspettativa nella prima uscita in sede di presentazione.

I giornalisti Serafino Caruso, Luca Latella e Marco Le Fosse, ciascuno dei quali narra i rapporti intercorsi tra i vari gruppi Ultras di Rossano e le altre tifoserie, spiega le fasi organizzative delle coreografie, delinea gli aspetti violenti dei supporters.  Letture affidate alla redattrice Erminia Madeo, intervenuta in allietanti esposizioni spalmate a intervalli di tempo.  

Altro momento non meno importante, è il mondo ultras visto al femminile nelle versioni di Lucia Passavanti e Anna Russo, dai cui interventi si rilevano solo condizionamenti culturali marginali, pur ammettendo la marcata impronta maschilista.

Serata divertente per le parti spassose, nostalgica per i valori espressi, malinconica per tempi vissuti e, forse, non più riproponibili. 

22 anni di storia ultras contenuti in 250 pagine e 42 racconti, nell’intervallo di tempo che va dal  1986 al 2008, anno in cui si sciolse il gruppo “Quelli di Sempre”.

Ad ospitare la manifestazione, la sala rossa “Giovanni Sapia” di Palazzo San Bernardino – nel centro storico – località Rossano, che per l’occasione è stata bardata di rossoblù.

Un libro scritto materialmente a quattro mani, ma concepito a due per capacità di sintesi, fluidità ed empatia tra gli autori.    

Assediata la SALA GRIGIA destinata a mostra fotografica con un allestimento di immagini dei momenti più significativi della tifoseria rossoblù: luoghi, trasferte, coreografie. Le prime sciarpe, t-shirt, felpe, fanzine, volantini.

Tra i presenti in platea, ex calciatori, allenatori e dirigenti della Rossanese, con ruoli di rilievo assunti in passato. Tra questi Franco Giugno e Tonino Mazzacua, Rocco Russo, Pierluigi Bruno, Eugenio Pulignano, Marcello Luberto, Enzo Sestito, Gennaro Le Fosse.

L’ex portiere della Rossanese (anni 70/80) Cristoforo Arcovio consegna una targa agli autori, ringraziandoli per aver fatto rivivere e riportare d’attualità momenti che la memoria rischia di rimuovere. 

Le toccanti testimonianze di alcuni dei fondatori dei vari movimenti poi confluiti nel gruppo “Quelli di Sempre”. Espressione del Commando Freak Tony Play, ricorda alcune delle tante goliardie dei capi ultras, mentre Pasquale Laurenzano, punto di riferimento dei primi anni novanta racconta del suo contributo alla pubblicazione delle foto sulla rivista Supertifo e dei cori che inventava. E ancora, gli interventi emozionanti di Piero Lucisano e Lino Abastante, tra gli storici del movimento.

Presente anche una delegazione del nuovo gruppo ultras “Brigata Bizantina” che ha voluto consegnare una targa a Piero e Walterquale attestato di stima e di riconoscimento per ciò che hanno fatto e rappresentato per il movimento Ultras a Rossano.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *