Last Minute, Gianluca Misuraca torna in libertà

last minute
Il Tribunale di Catanzaro

Operazione Last Minute, in accoglimento del ricorso avanzato dall’Avv. Aldo Zagarese, il Tribunale della Libertà di Catanzaro ha rimesso in libertà il 39enne rossanese Gianluca Misuraca, coinvolto nell’inchiesta della Procura di Castrovillari nell’ambito del filone relativo allo spaccio di sostanze stupefacenti.

LE ACCUSE A Misuraca si contestano due episodi di detenzione ai fini di spaccio di erba e cocaina. Per effetto dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Castrovillari e notificata dai carabinieri lo scorso 21 gennaio, il 39enne si trovava detenuto in regime di carcerazione domiciliare nel Comune di Agrate Brianza (MB), dove risiede. Comparso dinanzi al Gip per l’interrogatorio di garanzia qualche giorno dopo la notifica della misura, l’uomo aveva risposto alle domande negando gli addebiti in merito ai capi di imputazione.

IL RIESAME Avverso l’ordinanza custodiale del Gip, la difesa ha avanzato istanza di riesame, che lo scorso giovedì 7 febbraio è stata discussa dinanzi al Tribunale della Libertà di Catanzaro. I giudici del Tdl, accogliendo le tesi difensive, hanno disposto la remissione in libertà per Gianluca Misuraca, al quale residua ora l’obbligo di dimora nel Comune di Agrate Brianza.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *