Io riciclo di più, concluse con successo le lezioni di Ecoross a Corigliano-Rossano

Corigliano-Rossano – Preparazione e spiccata sensibilità ambientale tra i piccoli alunni delle classi quarte della scuola primaria di via Nazionale, nell’area urbana di Rossano, protagonisti nei giorni scorsi del progetto “Io riciclo di più” portato avanti da Ecoross. I bambini hanno dimostrato di avere ottime conoscenze delle buone pratiche ambientali e di aver appreso in maniera adeguata le norme sulla raccolta differenziata, rivelandosi preziose e consapevoli “Sentinelle dell’Ambiente”.

La proposta educativa di Ecoross, che sul territorio comunale è partita a febbraio dall’area urbana di Corigliano e si è conclusa nei giorni scorsi nell’area urbana di Rossano, ha fatto emergere come i più piccoli siano attenti e scrupolosi nei confronti dell’ambiente, assimilando appieno gli insegnamenti e mettendo correttamente in pratica le buone abitudini.

Alle lezioni tenute dall’informatrice ambientale di Ecoross Aldina Provenza presso il plesso dell’I.C. Rossano III, hanno presenziato anche l’Assessore alla Cultura dott.ssa Alessia Alboresi, il Presidente della Commissione Ambiente avv. Liliana Zangaro, il Dirigente Scolastico dott.ssa Elena Gabriella Salvati, partecipando attivamente alle attività ludico-didattiche proposte.

Liliana Zangaro, Alessia Alboresi

L’iniziativa è stata vivamente apprezzata dai due amministratori, con l’Assessore Alboresi che ha elogiato la preparazione dei piccoli alunni esortandoli a «rimproverare gli adulti di fronte a comportamenti scorretti». La tutela dell’ambiente, ha ribadito l’assessore, parte proprio dai più piccoli che con la propria sensibilità spesso si ritrovano ad “educare” anche i più grandi.

Liliana Zangaro

«I bambini ogni volta ci stupiscono per le loro conoscenze – ha dichiarato il Presidente Liliana Zangaro – sono estremamente preparati e questo significa che sono sensibili alla tematica». La proposta educativa di Ecoross si pone l’obiettivo di contribuire a formare e a diffondere una sana coscienza ambientale, fondamentale per arginare comportamenti scorretti. «Purtroppo – ha proseguito l’avv. Zangaro – si continua a registrare sul territorio comunale la presenza di cittadini che non effettuano correttamente la raccolta differenziata ed è per questo che è importante che i bambini, anche nelle loro famiglie, trasmettano le proprie conoscenze. Il loro messaggio è più efficace rispetto a quello degli adulti, quindi ben vengano queste iniziative al fine di diffondere le buone abitudini e le buone pratiche ambientali».

I piccoli alunni, che hanno interagito con l’informatrice ambientale proponendo una serie di riflessioni e proposte, sono stati in grado di cogliere tutte le peculiarità del servizio di Igiene Urbana in vigore sul territorio, esaltando anche l’utilità degli appositi contenitori per la raccolta degli oli vegetali esausti, uno dei quali è posizionato proprio nei pressi della scuola.

DS Elena Gabriella Salvati

«Sono orgogliosa di aver ospitato questa iniziativa nel nostro Istituto – afferma il Dirigente scolastico dott.ssa Elena Gabriella Salvati – dove i bambini lavorano costantemente sulle tematiche legate alla raccolta differenziata. Abbiamo potuto constatare quanto siano stati pronti e preparati, utilizzando anche dei termini specifici. La rivoluzione del pianeta nasce dal basso per cui è fondamentale che i bambini acquisiscano le buone pratiche e che, soprattutto, le trasmettano agli adulti, spesso più “distratti”».

Aldina Provenza

Soddisfatta l’azienda Ecoross, che da anni punta sulla formazione dei più piccoli credendo fermamente nella valenza didattica di tali proposte.

Simone Turco

«La progettualità in ambito scolastico – afferma il dott. Simone Turco, Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana di Ecoross – è un elemento fondamentale per l’azienda. Sull’intero territorio di Corigliano-Rossano abbiamo registrato tanta partecipazione e un vivo entusiasmo, sia da parte dei bambini sia da parte dei docenti e dei Dirigenti scolastici. Anno dopo anno i bambini partecipano in maniera sempre più attiva e riscontriamo in loro notevoli progressi, il che rappresenta per noi un ottimo risultato, a conferma del buon lavoro svolto in sinergia con le Amministrazioni comunali e con gli Uffici tecnici».

Al termine del percorso educativo svolto, gli alunni sono diventati “Sentinelle dell’Ambiente”, ricevendo con orgoglio una spilla identificativa dell’importante ruolo acquisito in materia ambientale, un attestato di partecipazione e del materiale didattico utile a consolidare e potenziare gli argomenti affrontati. Ogni classe potrà inoltre partecipare al contest su piattaforma social, tra le novità introdotte quest’anno nel progetto “Io riciclo di più”, creando un videomessaggio che spieghi il valore e l’importanza di una corretta e puntuale raccolta differenziata e che si concluda con un’azione a favore dell’ambiente. Il video dovrà essere pubblicato su Facebook, entro un mese dalla data della lezione ricevuta, taggando Ecoross. Saranno premiate le produzioni ritenute migliori rispetto a messaggio, qualità e montaggio (Comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *