Inquinamento marino. Caravetta: Stasi fa le pulci a se stesso



Alfonso Caravetta

Il comunicato del Sindaco Flavio Stasi “Tolleranza zero” sull’inquinamento marino ha lasciato di stucco in molti. Non fosse altro che in Giugno si chiese all’amministrazione di verificare il depuratore di lido S. Angelo e gli scarichi a mare. La risposta di tutto punto fu il balletto dell’Arpacal che dava conferma di nulla. E di alcuni improvvisati sportellisti per segnalazioni che sostenevano che il mare era da bere tanto era pulita l’acqua. Ma la realtà oggettiva era in un continuo ricovero in Pediatria per escherichia coli, e la fogna a vista che per km disegnava scie di merda.
Ora è chiaro, per tutti che il mare è inquinato,  gli uffici e lo stesso Sindaco lo hanno confermato.:c un mese, luglio, non è bastato a riparare il depuratore di S Angelo ed agosto non è il caso d’intervenire. In altre parole il depuratore comunale inquinerà per tutto agosto con buona pace di tutti ed anche degli operatori di settore. L’altro depuratore di Seggio è sottodimensionato ed attenzionato per via di allacci di Zolfara e del villaggio Nausica, Acquaparc compreso. Insomma  il Sindaco Stasi fa le pulci a sé stesso,consapevole che ad inquinare è proprio il comune, cioè egli stesso. E quel che è peggio ancora deve avvenire. Agosto è appena iniziato e le fogne sbloccano ovunque in Schiavonea con una mancanza d’acqua che rasenta il grottesco.
Intanto l’assenza del nostro comune ai tavoli che contano a livello regionale è ormai dichiarata. Cioè non siamo rappresentati in nessun ambito territoriale tantomeno al tavolo per l’emergenza idrica.
Per questo non si capisce il senso di quel comunicato “Tolleranza zero”.
Forse dettato da una consapevole incapacità?

MAC
ALFONSO PIETRO CARAVETTA

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Marzia Turano ha detto:

    Il signor Caravetta ha qualche soluzione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.