Il Covid uccide un 38enne, Terranova da Sibari in lutto: lascia moglie e tre figli



decesso

L’ospedale dell’Annunziata di Cosenza

Il Covid si è portato via un ragazzo di 38 anni, marito e padre di famiglia. Aveva tre figli, tutti in tenerà età. In passato aveva sofferto di problemi cardiologici. Viveva e lavorava a Terranova da Sibari, piccolo centro dell’entroterra cosentino di cinquemila abitanti. «Una persona perbene, in ottimi rapporti con tutti. Siamo sconvolti» ha commentato il sindaco Luigi Lirangi.

Prima la quarantena, poi il ricovero

L’uomo, dopo il contagio e pochi giorni di quarantena domiciliare, era stato costretto a chiedere l’intervento dei sanitari del 118 per l’aggravarsi delle proprie condizioni di salute. Dopo un primo ricovero all’Annunziata, ne era stato disposto il trasferimento a Catanzaro, in rianimazione. Per diversi giorni ha lottato strenuamente contro la malattia. Ieri ha ceduto. La notizia della morte ha gettato nello sconforto l’intera comunità. È la quinta vittima con coronavirus registrata a Terranova da Sibari dall’inizio della pandemia. (fonte – network lacnews24.it)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.