Giovani e sicurezza. Carnevale al White, vincente il servizio navetta da Roseto a Cariati

Corigliano Rossano – Il Carnevale del White Different Club lascia il segno nella movida calabrese. La notte di sabato 22 febbraio, infatti, non va in archivio solo con il successo ottenuto nella serata, ma anche con un segnale forte in tema di sicurezza. È quanto fa emergere il titolare della struttura, Antonio Capalbo. «Ancora una volta abbiamo voluto differenziarci. Per il bene dei nostri giovani, che scelgono il divertimento sano, abbiamo coinvolto le scuole. Ci siamo assicurati la loro collaborazione per garantire l’incolumità che ogni genitore, che sa il proprio figlio fuori nella notte in discoteca, vorrebbe avere. La sinergia creata con gli studenti delle scuole secondarie di 2° grado da Roseto Capo Spulico fino a Cariati ha fatto sì che la festa del Carnevale al White Different Club fosse un grande evento di pubblico, divertimento e sicurezza stradale: il servizio navetta che abbiamo fornito (che ha garantito le fermate in vari centri della fascia jonica, da Cariati ad Amendolara) ha permesso ai giovani di arrivare senza incorrere in pericoli stradali presso la nostra discoteca e poi, al termine, alle loro case. Non bisogna lesinare sulla sicurezza, di questo siamo fermamente convinti, per questo investiamo risorse e tempo per tutelarla. Un’iniziativa, la nostra, a favore del turismo e dello sviluppo del territorio, che non è nulla di innovativo: altrove, infatti, sono decenni che attività del genere sono parte integrante del contesto sociale. A tal proposito, ringrazio le aziende Ias Scura e Pisciotti-Bivone per il supporto offerto con i loro mezzi di trasporto. Credo che questo possano farlo tutti gli operatori del settore, i margini per farlo ci sono. Offrire sempre il meglio, questo è l’intento, solo così si può crescere. Il “progetto sicurezza” – insiste Capalbo – che, come White Different Club, portiamo avanti da anni, dà il senso della responsabilità morale che la nostra realtà porta con sé. Voglio quindi ringraziare quanti si sono impegnati, nel mondo della scuola, tra insegnanti e studenti, per far sì che la nostra iniziativa del Carnevale avesse il successo ottenuto e si svolgesse in piena sicurezza. Un ringraziamento – chiude Capalbo – va allo staff del locale e, in particolare, a Mirko Carelli, che si è prodigato, anche quest’anno, ad attuare il mio progetto sulla sicurezza dei ragazzi della movida notturna» (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.