Giornata nazionale contro la violenza sulle donne, una settimana di eventi a Corigliano Rossano

CORIGLIANO-ROSSANO – Il 25 novembre prossimo ricorre la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, una data decisa dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999.

Il Comune di Corigliano-Rossano patrocinerà varie iniziative, organizzate da ONG e associazioni, come Mondiversi e Mani in Alto. Ricordiamo che l’Italia ha ratificato la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne, divenuta poi legge dello Stato nel 2013. Nonostante l’impegno, però, i numeri di questo fenomeno sono ancora spaventosi e preoccupanti. Proprio in Italia sono circa 7 milioni le donne dai 16 ai 70 anni che hanno subito violenza e maltrattamenti ed il fenomeno è in crescita negli ultimi anni. Inoltre, le forme più gravi di violenza avvengono in contesti familiari e di socializzazione per le vittime, esercitate da partner, parenti o amici.

Alessia Alboresi

Il programma avrà inizio giovedì 18 novembre, alle 17, alla biblioteca Pometti, con la presentazione del libro “Uomini e donne, diversi ma uguali” dell’avvocato e consigliere comunale Rosellina Madeo.

Il 19 novembre, nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, alle 17, si discuterà di “Politiche pubbliche e parità di genere, quali prospettivi nel Pnrr” in un convegno che vedrà presenti: l’avvocato Andrea Catizone, presidente Dipartimento Pari Opportunità ALI, l’onorevole Elisa Scutellà e l’avvocato Rosellina Madeo.

Lunedì 22 novembre ci sarà la consegna delle coperte fatte a mano per la Casa Rifugio Mondiversi, a cura dell’Associazione “Ad Maiora Calabria”, al Centro Spiritualità Madre Isabella De Rosis nel centro storico di Rossano.

Giovedì 25 novembre per celebrare la giornata internazionale ci sarà una manifestazione “In piazza contro la violenza sulle donne” dalle ore 17.30 a cura del Centro Antiviolenza Fabiana Luzzi a Piazza Salotto.

Venerdì 26 novembre verrà presentato il romanzo di Bakhita Ranieri “Il grido del silenzio”, nelle sale del Laboratorio delle Donne nel centro storico di Corigliano.

Ultimo appuntamento sabato 27 novembre, alle ore 10, con il convegno “Questo non è amore”, a cura dell’associazione Mani In Alto insieme alla Polizia di Stato.

«Come comune siamo impegnati sia nell’opera di sensibilizzazione e di formazione di una coscienza del fenomeno per le donne ma anche per gli uomini – commenta Alessia Alboresi, assessore alla Cultura e Politiche di Genere – perché solo una strategia ad ampio raggio può dare risultati efficaci, e sia nell’aiuto e l’assistenza verso le vittime. Abbiamo ragionato su un programma ricco di iniziative e diviso in più giorni, che vuole puntare il focus sul tema, per non far mai calare l’attenzione, e far conoscere la rete di sostegno promossa dal comune Corigliano-Rossano e dalle varie organizzazioni impregnate sul territorio» (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *