“Giannettasio”. Rischia di saltare delibera autorizzativa del Polo Covid

trapiantato

Corigliano Rossano – Rischia di saltare l’atto deliberativo autorizzativo del Polo covid dell’ospedale “Nicola Giannettasio” di Rossano, in base all’ordinanza n. 29 del 13 aprile 2020 emanata dalla presidente della Regione Calabria Jole Santelli, che al punto 8 così recita: “È fatto divieto alle Aziende Sanitarie Provinciali e alle Aziende Ospedaliere regionali di adottare qualsiasi autonomo provvedimento o determinazione correlati all’emergenza coronavirus, non derivante da puntuali disposizioni regionali o nazionali, se non preliminarmente concordato con il soggetto attuatore, che si avvale, all’uopo, dei soggetti delegati di cui all’Ordinanza n. 2/2020”. Tale provvedimento rettifica e annulla quanto stabilito dal commissario dell’Asp Zuccatelli poiché al punto 12 dell’ordinanza si specifica l’efficacia retroattiva della stessa: “Dalla data di efficacia delle disposizioni contenute nella presente Ordinanza, cessano di produrre effetto le precedenti disposizioni regionali che ne siano in contrasto. Per quanto non espressamente modificato o reso inefficace dalla presente Ordinanza restano valide le precedenti disposizioni regionali emanate per l’emergenza, richiamate nel presente provvedimento, nonché le disposizioni nazionali vigenti. La presente ordinanza potrà essere aggiornata ove si rendesse necessario a seguito della valutazione circa la situazione epidemiologica regionale e locale”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.