Frane e alluvioni a Rossano tra il 1951 e il 1960, racconto di Martino A. Rizzo

Il nubifragio che colpì Rossano il 12 agosto 2015 fece molti danni e tra le criticità che si verificarono ci fu la frana del costone sottostante via Minnicelli, nel Centro Storico, la cui frana, dopo aver inghiottito la strada, mise a rischio la stabilità del Seminario Arcivescovile e della Biblioteca Diocesana. Pertanto fu firmata un’ordinanza che dispose, in via precauzionale, lo sgombero immediato dello stabile e di altre dieci immobili nelle vicinanze. Se si consultano i documenti del Genio Civile di Cosenza sulle frane e alluvioni che si sono verificati in provincia di Cosenza nel decennio 1951-1960, si può comunque constatare che nello stesso posto c’erano già stati danni il 30 marzo 1954. Infatti, in un dispaccio dell’epoca si legge: «Danni alluvionali verificatisi la notte scorsa: crollo del muro di sostegno del giardino del Seminario per una lunghezza di 15 m circa, con grave pericolo del muro di sostegno della via XX Settembre e dei locali sottostanti ad esso, adibiti ad ambulatorio della Cassa Mutua Malattie;». Un’altra comunicazione del 6 agosto 1955 riferisce che: «Da sopralluogo è risultato che a causa del vento e della pioggia del 6 c.m., il vecchio parapetto alto circa 2.50 ml e per una lunghezza di circa 6 m, lungo la statale N.117, nei pressi del Seminario di Rossano, è crollato nel burrone sottostante senza arrecare danno…». Insomma, la strada che costeggia il Seminario oltre a essere rinforzata andrebbe anche “fatta benedire”.

Comunque in quel decennio tanti sono stati i danneggiamenti che si sono verificati nel territorio di Rossano e piace riportarli di seguito, proprio come sono stati segnalati, in quanto fanno parte della nostra storia e ricordano, tra le altre cose, un Centro Storico che non c’è più con la Scuola Elementare di Santa Chiara, la Cassa Mutua Malattie, l’Orfanotrofio dell’Achiropita, la caserma della Guardia di Finanza, l’INAM, “l’arena Ferrini” e tante case di privati cittadini.

(26) Data: 15 ottobre 1951 Comune: Rossano Descrizione: una frana causa danni alla conduttura idrica. “Trascrivo il telegramma del 15 c.m: ‘Causa grosso smottamento, città quasi priva approvvigionamento idrico’”. Tratto da: Com. del Prefetto al G.C. Cosenza, 16 ottobre 1951

(28) Data: ottobre (?) 1951 Comune: Rossano Descrizione: danneggiato l’acquedotto e i fabbricati INA casa. “Recenti alluvioni arrecati gravi danni acquedotto et fabbricati INA Casa.” Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano al G.C. Rossano, 5 novembre 1951 (57) Data: 12 settembre 1953 Comune: Corigliano Calabro Descrizione: danni da piena del torrente Cino. “La piena del 12/9 ha asportato un getto di calcestruzzo eseguito per la riparazione della briglia n. 6…”. Tratto da: Verbale di danni di forza maggiore. Rossano, 19 settembre 1953

(78) Data: ottobre 1953 Comune: Rossano Descrizione: crolli di massi nel rione Ciglio della Torre. “Il comune di Rossano con lettera del 2/11 comunicava: ‘A causa delle recenti piogge si sono verificate delle frane… che minacciano i fabbricati’… Da sopralluogo è risultato quanto segue. Nella rupe sottostante il rione Ciglio della Torre alcuni piccoli massi si sono distaccati precipitando in un sottostante burrone senza provocare danni; nei rioni Sant’Anna e Porta Pente, diverse case sono interessate da lesioni e dissesti dovuti a vetustà… Un tratto di muro di via Plebiscito è in imminente pericolo di crollo… è stato interrotto il transito…”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. al Provv. Reg. alle OO.PP. Cosenza, 11 novembre 1953

(102) Data: 8/9 novembre 1953 Comune: Rossano Descrizione: crolli di muri nell’abitato; un ferito in via Pigione. “Danni verificatisi nella notte fra l’8 e il 9/11: a) crollo del muro di sostegno dell’arena Ferrini; b) crollo parziale di una casetta adiacente, in via Pigione, nel quale si lamenta un ferito. I detriti hanno ingombrato il cortile della caserma della Guardia di Finanza; c) crollo di un muro di sostegno di un giardino in via Cairoli, le cui macerie hanno ostruito la via e investito una casa adiacente; d) pericolanti alcuni muri di sostegno di giardini in via Barone e vico San Nicola al Vallone, prospicienti alcune case… Sarebbe opportuno emettere ordinanze di sgombero e di demolizione delle parti pericolanti sulle vie suddette… (Importo lavori di pronto soccorso e ripristino danni: £. 700.000 e £. 8.000.000)…”. Tratto da: Com. della Prefettura all’Ing. Capo del G.C. Cosenza, 11 novembre 1953

(128) Data: novembre 1953 Comune: Corigliano Calabro Descrizione: danneggiate le opere idrauliche del torrente Cino. “Danni causati delle recenti alluvioni, alle opere nel torrente Cino: briglia n. 1: rottura della testata sinistra, a m 1,80 dal coronamento; briglia n. 2: asportate piccole quantità di calcestruzzo; briglia n. 3: al lato destro della gaveta si nota una buca; avambriglia della n. 5: buca verso il lato sinistro; briglia n. 5: scalzamento, per tutta la lunghezza della briglia, per un’altezza di circa 1 m dal piano terra; briglia n. 6: scalzamento della fondazione per una lunghezza di circa 20 m verso il lato destro e per un’altezza di circa 2 m dal piano di risega”. Tratto da: Com. del Geometra del comune al G.C. Rossano, 12 novembre 1953

(157) Data: 15 dicembre 1953 Comune: Rossano Descrizione: crollo il muro di una abitazione. “Nella notte del 15 dicembre u.s., in seguito a piogge torrenziali, crollata un muro dell’abitazione di De Gennaro Giuseppe, in via San Giovanni, che si abbatteva sulla copertura della sottostante sagrestia della chiesa di San Giovanni, provocando notevoli danni”. Tratto da: Com. del Prefetto al G.C. Cosenza, 2 gennaio 1954

(190) Data: febbraio 1954 Comune: Rossano Descrizione: masso pericolante in via XX settembre. “Trovasi in via XX settembre un masso tufaceo, a sostegno della strada che porta all’ospedale, che è pericolante. Per le piogge ultime, la frana si è allargata…”. Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano al G.C. Rossano, 24 febbraio 1954

(199) Data: 20 marzo 1954 Comune: Corigliano Calabro Descrizione: danni alle opere del bacino montano del Cino. “In data 20 c.m., nel bacino montano del Cino ho constatato: 1) briglia n. 1: aumento scalzamento della fondazione; 2) briglia n. 2: buca al centro; 3) briglia n. 3: la buca esistente si è ampliata; 4) avambriglia della briglia n. 5: ampliamento buca nell’avambriglia e scalzamento fondazioni di entrambe; 5) briglia n. 6: aumento scalzamento della fondazione per una lunghezza di 30 m (lato Rossano). Nessun danno alle nuove riparazioni…”. Tratto da: Com. dell’impresa incaricata dei lavori al G.C. Rossano, 22 marzo 1954

(200) Data: 30 marzo 1954 Comune: Rossano Descrizione: danni nell’abitato e straripamento del Coserie. “Danni alluvionali verificatisi la notte scorsa: crollo del muro di sostegno del giardino del Seminario per una lunghezza di 15 m circa, con grave pericolo del muro di sostegno della via XX Settembre e dei locali sottostanti ad esso, adibiti ad ambulatorio della Cassa Mutua Malattie; crollo del muro di sostegno della strada in via Bancato; straripamento del Coserie nel tratto antistante al ponte ferroviario ed allagamento delle proprietà Lampa, Casello Mascaro e Pantaleo. L’argine destro è sepolto dal pietrame portato dalle acque, per cui l’alveo è deviato ed attraversa i detti fondi; lesioni con pericolo di crollo di diversi muri dell’edificio scolastico Santa Chiara, precauzionalmente sono state sospese le lezioni; danni alla strada Rossano-Montagna per lesioni alle briglie e frane rilevanti del terreno”. Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano alla Prefettura

(226) Data: 18 ottobre 1954 Comune: Rossano Descrizione: frane. “Causa maltempo, avvenute gravi frane”. Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano al G.C. Rossano, 18 ottobre 1954

(245) Data: gennaio 1955 Comune: Rossano Descrizione: frane lungo la strada Rossano-Sila. “Recenti piogge habet prodotto frane strada Rossano-Sila interessanti stabilità acquedotto et costruzioni INA Casa”. Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano al G.C. Rossano, 1 febbraio 1955

(264) Data: luglio (?) 1955 Comune: Rossano Descrizione: frana in contrada Santa Maria delle Grazie. “Il sottoscritto Forciniti Giovanni… è proprietario di un ettaro di terreno in contrada Santa Maria delle Grazie. A causa dell’alluvione, il terreno vicino alla casa è ceduto ed essendo in pendio, ha messo in pericolo la casa…”. Tratto da: Istanza di privato cittadino al G.C. Rossano, 19 luglio 1955

(265) Data: 6 agosto 1955 Comune: Rossano Descrizione: danneggiato un parapetto lungo la statale 117. “Da sopralluogo è risultato che a causa del vento e della pioggia del 6 c.m., il vecchio parapetto alto circa 2.50 ml e per una lunghezza di circa 6 m, lungo la statale N.117, nei pressi del Seminario di Rossano, è crollato nel burrone sottostante senza arrecare danno…”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. alla Prefettura. Cosenza, 22 agosto 1955

(277) Data: 11/14 ottobre 1955 Comune: Rossano Descrizione: danneggiata una strada (a); piena del Vallone dell’Inferno (b) e Coserie (c). a) “Trascrivesi telegramma Sindaco: ‘Causa alluvioni, gravi danni segnalasi strada accesso INA Casa, urge intervento’.” Tratto da: Com. del Prefetto al G.C. Cosenza, 16 ottobre 1955 b) “A seguito delle piogge dei giorni 11-12-13 c.m., le acque del torrente Vallone dell’Inferno, per rigurgito, in corrispondenza del ponte della strada di accesso alla stazione di Rossano… hanno provocato una rotta dell’estesa di 15 m nel muro di sponda destra ivi esistente, a difesa della proprietà De Rosis e, disalveatesi, hanno invaso l’uliveto, allagandolo per circa un ettaro. La casa di Capuano Antonio, sita nelle immediate vicinanze della rotta, ha subito lievi infiltrazioni (Spesa prevista: £. 300.000).” Tratto da: Com. del G.C. alla Prefettura. Cosenza, 17 ottobre 1955 c) “La piena del Coserie dei giorni 13-14 c.m. ha distrutto 80 ml di argine sinistro nel tratto a valle della confluenza col torrente Otturi, in agro di Rossano. Le acque hanno invaso l’uliveto di Amantea Francesco, danneggiando gravemente le piante…”. Tratto da: Com. del Capo Reparto al G.C. Rossano, 17 ottobre 1955

(289) Data: novembre 1955 Comune: Corigliano Calabro Descrizione: danni alle opere idrauliche del torrente Cino. “Da sopralluogo effettuato nel torrente Cino è risultato che sono state danneggiate le briglie dalla n. 1 alla n. 8, e le avambriglie delle briglie 2 e 5… Danneggiate anche le briglie dalla n. 1 alla n. 9 del 4° gruppo…”. Tratto da: Com. dell’impresa incaricata dei lavori al G.C. Rossano, 26 novembre 1955

(294) Data: gennaio (?) 1956 Comune: Rossano Descrizione: una frana danneggia il campo sportivo. “Dal sopralluogo si è riscontrato che una considerevole frana, esistente da molti anni, aggravata dalle ultime piogge, interessa la parte sud del campo sportivo… Nessun pericolo per la zona abitata che dista 70 m dalla frana…”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. alla Prefettura. Rossano, 22 febbraio 1956

(412) Data: dicembre 1956 Comuni vari Descrizione: danni alluvionali in alcuni comuni. Rossano: gravi danni sommersione agrumeto Pesco e Colognati et pericolo imminente casa colonica. Causa rottura argine destro fiume Coserie, proprietà Casello est minacciata…”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. al Provv. Reg. alle OO.PP. Cosenza, 7 dicembre 1956

(429) Data: 27/31 ottobre 1957 Comune: Rossano Descrizione: danni causati dai torrenti Grammisati (a), Fiumara dell’Inferno (b) e Celadi (c); uno smottamento mette in pericolo l’orfanotrofio Achiropita (d). a) “Riferimento telegramma 28 segnalo ulteriori danni abitato, stazione et località campagna per rottura argini torrenti Grammisati (contrada Toscano), Cino, Celadi, Citria…”. Tratto da: Com. del Sindaco di Rossano al G.C. Cosenza, 31 ottobre 1957 b) “Causa piogge giorni 27-28 c.m., piena Fiumara dell’Inferno habet causato rotta estesa 20 ml muro contenitore destro, tratto attraversante abitato Scalo di Rossano. Acque disalveatesi hanno allagato abitazioni et investito strada accesso stazione (Lavori somma urgenza: £.500.000)”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. al Provv. Reg. alle OO.PP. Cosenza, 5 novembre 1957 c)”Alluvione 28 e 30 u.s. causato sommersione agrumeto Pesco. Sommersione oliveto Santa Caterina torrente Celadi grave minaccia statale 106.” Tratto da: Istanza di privato cittadino alla Prefettura. Cosenza, 11 novembre 1957 d)”A seguito di sopralluogo, si è accertato che, la sera del 30/10, è crollato un tratto di 30 ml del muro di sostegno del giardino antistante l’orfanotrofio Achiropita. Il terreno sostenuto dal manufatto è smottato, per cui ora il muro perimetrale dista 6 ml dal ciglio dello smottamento, mentre un piccolo corpo avanzato dello stesso edificio, che poggiava sul muro crollato, si trova privo di sostegno e minaccia di crollare su via Catiniti 186 (Lavori di pronto soccorso: sgombero detriti, ripristino transito, puntellamento strutture pericolanti, £.400.000)”. Tratto da: Com. dell’Ing. Capo del G.C. alla Prefettura. Cosenza, 6 novembre 1957

(437) Data: 19 novembre 1957 Comune: RossanoDescrizione: crollo di un muro nel rione Carminello. “La sera del 19 c.m., il maltempo ha fatto crollare un muro di sostegno di un orto di mia proprietà nel vico Micciullo, rione Carminello. Detto muro

sosteneva un fabbricato abitato da diversi inquilini…”. Tratto da: Istanza di privato cittadino al Sindaco di Rossano. Rossano, 23 novembre 1957

(480) Data: giugno 1958 Comune: Rossano Descrizione: una frana danneggia un fabbricato. “Con ordinanza del 13/6 il comune dichiarava pericolante un vano di mia proprietà, adibito a sede INAM, a causa di una frana verificatasi nel terreno circostante. Già un’altra frana si è verificata nella stessa zona…” Tratto da: Istanza di privato cittadino al G.C. Rossano, 28 giugno 1958

(499) Data: 7/8 ottobre 1959 Comune: Rossano Descrizione: danni alle opere idrauliche dei torrenti Vallone dell’Inferno e Celadi. “Le piogge dei giorni 7-8 c.m. hanno abbattuto 15 ml del muro di cinta al torrente Vallone dell’Inferno in sponda destra, sito a 100 m dalla confluenza del torrente Citria, a difesa della proprietà De Rosis. In sonda destra al torrente Celadi, contrada Santa Caterina, le piogge hanno abbattuto 30 ml di muro (Fig. 10)”. Tratto da: Com. del Sorvegliante idraulico al G.C.

Rossano, 9 ottobre 1959 Fig. 10 – Rossano, 7/8 ottobre 1959: rotta arginale del torrente Celadi nella contrada Santa Caterina, le piogge hanno abbattuto 30 ml di muro (Fig. 10)”. Tratto da: Com. del Sorvegliante idraulico al G.C. Rossano, 9 ottobre 1959

(512) Data: 23/24 novembre 1959 Provincia di Cosenza Descrizione: danni alluvionali del 1959 in provincia di Cosenza. “Precipitazioni a carattere eccezionale per intensità e durata si sono abbattute, nei giorni 23 e 24 novembre c.a., interessando la quasi totalità dei bacini ricadenti nella provincia di Cosenza, con centri di elevata piovosità nel medio ed alto bacino del Crati, nell’alto bacino del Savuto e nei bacini del versante jonico a nord del Crati, ed in quelli a sud, però con minore intensità. La massima piovosità si è registrata nell’alto bacino del Crati: la portata, calcolata da quest’ufficio, al ponte San Lorenzo, nella giornata del 24/11, ha raggiunto i 720 mc/sec, con una velocità media di 225 deflusso superiore a 14 m/sec (pari a 50 Km/h). L’intensità delle piogge (circa 250 mm in 24 ore nella Presila cosentina) ha prodotto azioni disastrose. Bacini del versante jonico a sud del Crati. I centri più colpiti sono Rossano e Corigliano Calabro, dove si è avuta la massima piovosità. Anche per questa zona vale quanto riferito per le precedenti circa i fenomeni. Gravi danni all’agricoltura sono stati causati dallo straripamento dei torrenti San Mauro, Coserie, Coriglianeto, Pontieri, Malfrancato e Leccalardo. Le opere, integrative di quelle in corso o in programma, occorrenti per una maggiore sicurezza in caso di altri eventi alluvionali, si possono così riassumere: opere idrauliche vallive (£.100.000.000), opere idraulico-forestali (£. 300.000.000), opere idraulico-agrarie (£.400.000.000), consolidamenti (£. 400.000.000), fognature ed acquedotti (£.100.000.000), strade (£. 200.000.000), edilizia demaniale, comunale chiese (£. 120.000.000)…”. Tratto da: Relazione dell’Ing. Capo del G.C. Cosenza, s.d.

(576) Data: novembre 1959 Comune: Rossano Descrizione: danni alle strutture della società S.A.I.S. (a) e alle scuole elementari (b). a) “A causa delle recenti calamità, la S.A.I.S. ha subito danni al canale derivatore ed agli impianti elettrici (£. 3.500.000)”. Tratto da: Com. della Società SAIS al G.C. Rossano, 30 novembre 1959 b) “Il Geometra Ettore Buccheri ha accertato l’ultimazione dei lavori di riparazione dell’edificio scolastico elementare Santa Chiara, danneggiato dalle alluvioni del 1959…”. Tratto da: Certificato ultimazione dei lavori. Rossano, 4 maggio 1965

(588) Data: novembre 1959 Comuni vari Descrizione: danni alle strade causati da frane e piene (a); interventi necessari per il ripristino della viabilità sulle strade provinciali e relativi importi (b). a) SN 177 Rossano-Cropalati-Longobucco: frana al km 6 da Paludi nel tratto Rossano-Paludi.

Le informazioni riportate dall’articolo sono tratta dal testo “Petrucci O., Versace P., Pasqua A.A., Frane e alluvioni in provincia di Cosenza fra il 1951 ed il 1960. Ricerche storiche nella documentazione del Genio Civile, consultabile sul sito: https://anticabibliotecacoriglianorossano.it/wp-content/uploads/2022/10/Petrucci-O.-Versace-P.-Pasqua-A.A.-Frane-e-alluvioni-in-provincia-di-Cosenza-fra-il-1951-ed-il-1960.-Ricerche-storiche-nella-documentazione-del-Genio-Civile.pdf

Martino A. Rizzo

 

I racconti di Martino A. Rizzo. Ogni mercoledì su I&C

Martino Antonio Rizzo, rossanese, vive da una vita a

Firenze. Per passione si occupa di ricerca storica

sul Risorgimento in Calabria. Nel 2012 ha pubblicato

il romanzo Le tentazioni della

politica e nel 2016 il saggio Il Brigante Palma e i misteri

del sequestro de Rosis. Nel 2017 ha fondato il sito

anticabibliotecacoriglianorossano.it. Nel 2019 ha curato la pubblicazione

dei volumetti Passo dopo passo nella Cattedrale di Rossano,

Passo dopo passo nella Chiesa di San Nilo a Rossano,

Le miniature del Codice Purpureo di Rossano.

Da fotografo dilettante cerca di cogliere

con gli scatti le mille sfaccettature del paese natio

e le sue foto sono state pubblicate nel volume di poesie

su Rossano Se chiudo gli occhi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *