Fondi per la ferrovia jonica, Cisl: chiarezza sugli interventi



La CISL di Cosenza giudica positivamente il finanziamento di 500 milioni per l’ammodernamento della linea ferroviaria ionica da Rocca Imperiale a Reggio Calabria.
La sottoscrizione dell’accordo che avverrà nei prossimi giorni fra il Presidente Oliverio, l’Amministratore RFI Gentile e il Ministro delle Infrastrutture Del Rio rappresenta un fatto politicamente importante.
La CISL chiede che venga fatta chiarezza rispetto alla tipologia degli interventi da realizzare e soprattutto alla durata degli stessi.
“Ma soprattutto come CISL – afferma in una nota Tonino Russo, Ust Cisl Cosenza – chiediamo che la realizzazione del programma degli interventi possa consentire finalmente di rompere almeno parzialmente l’isolamento in cui versa lo ionio cosentino, accorciando i tempi di percorrenza in maniera significativa. Oggi purtroppo, mentre l’alta velocità è ormai ampiamente arrivata nel resto del paese, nello ionio cosentino si viaggia con “le vaporette”, come nei film del dopoguerra.
Avevamo salutato positivamente la messa in servizio dei treni SWING che avrebbero dovuto apportare un significativo miglioramento su tempi e orari. La realtà come spesso accade supera la fantasia.
Prima degli swing il tempo di percorrenza della tratta Rossano-Catanzaro Lido era di una ora e quarantotto minuti, dopo gli swing siamo passati per la stessa tratta a 2 ore e 15 minuti.
Nel contempo -prosegue Russo – chiediamo che la chiusura annunciata delle corse per la tratta Sibari-Catanzaro per il prossimo periodo estivo, dal 12 giugno al 9 settembre, serva realmente a migliorare non solo la sicurezza, con l’eliminazione dei passaggi a livello, ma anche il servizio ed i tempi di percorrenza, in special modo per le corse che raggiungono il capoluogo dallo ionio cosentino al mattino e per il percorso inverso nel pomeriggio.
La CISL di Cosenza chiede che i nuovi vettori vengano utilizzati per corse che accompagnano lavoratori e studenti a Crotone e Catanzaro e che nel complesso il programma di interventi possa consentire una sostanziale riduzione dei tempi di percorrenza.
Riteniamo inoltre necessario che – così termina la nota – anche in occasione dell’incontro con il Ministro del Rio di giorno 17, il Presidente Oliverio rilanci il progetto della metropolitana leggera Alto Ionio- Catanzaro Lido per soddisfare il bisogno di mobilità di un territorio che ha come unica arteria di collegamento una via mulattiera chiamata strada statale 106”.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.