Esonda il Crati. Evacuate intere famiglie, in 10 ancora bloccati, morti animali

Crati 

Il Crati esonda nel cuore della notte: tanta paura, evacuate intere famiglie (circa 100 persone) in località Thurio, 10 persone sono ancora bloccate ai piani alti di alcune abitazioni in attesa di essere recuperate dai mezzi anfibi dei vigili del fuoco. Terreni agrumicoli, pertinenze, stalle, residenze e strade invade dall’acqua mista a fango. Nessun ferito. Risultano per il momenti animali deceduti a causa della violenza forza dei flussi. In tilt il traffico ferroviario e le strade di accesso all’area interessata. Sul posto carabinieri, polizia, guardia di finanza  e reparti speciali di Cosenza, in attesa dei mezzi di soccorso della Regione Calabria e della protezione civile. 

Il responsabile di staff superiore della Protezione Civile di CORIGLIANO ROSSANO Luigi FORCINITI  in stretto e costante contatto con il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO ha attivato intorno alle ore 2.30 di questa notte il Centro Operativo Comunale avviando tutte le necessarie operazioni di messa in salvo e trasferimento delle diverse famiglie coinvolte nel centro di prima accoglienza individuato ed organizzato nelle SCUOLE MEDIE di CANTINELLA per le quali nella giornata di oggi sono quindi sospese le attività didattiche.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *