Emergenza covid. Urgente attivare più laboratori per processare i tamponi, anche quello di Cassano Ionio

Cassano all’Ionio – “È urgente attivare tutti i laboratori d’analisi di competenza dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, in questo particolare momento, dove la curva dei contagi continua a segnare un aumento esponenziale in Calabria, così come nel resto del Paese, che mal si concilia con il surplus di lavoro dei laboratori regionali che hanno il compito di processare i tamponi molecolari”. Lo afferma in una nota, Francesco Garofalo, portavoce del comitato spontaneo di cittadini per la difesa per il diritto per la salute di Cassano All’Ionio.
Per ogni laboratorio, accreditato dalla Regione Calabria, ci sono centinaia e centinaia di tamponi al giorno da eseguire che richiedono diverse ore di lavoro con un enorme sforzo organizzativo e personale tra biologi, medici e infermieri, che lavorano ormai da mesi senza sosta.
Nella sola provincia di Cosenza – evidenzia -, per l’esecuzione dei campioni nasali e faringei nei casi di sospetto Covid-19, continua ad essere operativo il solo laboratorio di Microbiologia e virologia dell’Azienda ospedaliera di Cosenza e quello di Rossano. Nonostante, sia da elogiare, l’enorme impegno degli operatori che continuano a garantire il servizio con orari di lavoro prolungati, con turni che spesso sfiorano le 12 ore continuate, è necessario aumentare al più presto il numero dei laboratori e del personale necessario allo svolgere delle attività anche in virtù dell’aumento del numero dei contagi.
L’Unità operativa complessa di Microbiologia e Virologia diretta dalla bravissima dottoressa Francesca Greco sta svolgendo un lavoro encomiabile grazie anche all’aiuto del dirigente biologo Robert Tenuta e di tutto lo staff. In tale contesto – ha concluso -, crediamo che occorre rafforzare e rendere immediatamente operativi anche gli altri laboratori di analisi, di valutare e verificare la possibilità di utilizzare come ad esempio, anche quello ubicato nel poliambulatorio di Cassano All’Ionio, un moderno ed efficiente laboratorio, con personale altamente qualificato e all’avanguardia per quanto attiene la tossicologia, che in questa circostanza di emergenza, potrebbe essere utilizzato a servizio del vasto comprensorio della sibaritide (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.