Elezioni Corigliano Rossano. Documento programmatico dei confederali ai candidati



Corigliano Rossano – Incontro con la stampa delle organizzazioni sindacali di Cgil-Cisl-Uil alla presenza di Giuseppe Guido, Giuseppe Lavia e Roberto Castagna. Un documento articolato e complesso sarà consegnato ai tre candidati a sindaco Giuseppe Graziano, Gino Promenzio e Flavio Stasi. I temi trattati: Città autorevole, consulta economico-sociale, piano strategico della città e piano strutturale associato, sottoscrizione di un protocollo della legalità, occupazione, piano per l’agrumicoltura, rete di cultura e del turismo, distretto agro-industriale, attivazione di attività di specializzazione tecnica post diploma nell’area della tecnologia del made in Italy, piano strategico per la pesca, decentramento e costituzione dei municipi, infrastrutture (S.S. 106, metropolitana leggera, Trenitalia e ripristino dei convogli soppressi), rilancio area portuale commerciale e turistico, zona economica speciale mediante incentivi fiscali e semplificazione della burocrazia, servizi sociali (welfare locale) e l’avvio della raccolta differenziata spinta porta a porta, bilancio partecipativo e sociale, introduzione di una aliquota unica per l’addizionale comunale IRPEF all’0.8 per cento, trasporto pubblico locale, riorganizzazione della macchina comunale e il futuro della centrale Enel, depurazione e nuovo ospedale, elevazione a rango provinciale della sede INPS e la riapertura di un nuovo presidio di giustizia.
Rilevata l’importanza della unitarietà delle tre sigle sindacali. Stoccate rivolte all’ufficio del commissario dell’attuale Comune di CORIGLIANO ROSSANO che avrebbe dovuto relazionare sui conti pubblici ai tre candidati. Gestione commissariale pessima per i confederali. La recente riorganizzazione degli uffici comunali a 10 giorni dalle elezioni è una burla né si è a conoscenza dell’approvazione del rendiconto. Il porto di Corigliano deve rimanere sotto la giurisdizione di Gioia Tauro, i mancati risultati sono attribuibili alla classe dirigente locale.
Sulla chiusura dell’ex tribunale di Rossano occorre aprire una forte Vertenza e rivedere – sottolinea Castagna – l’antica mappatura della geografia giudiziaria in relazione alla collocazione dell’Alto Jonio cosentino sull’area di Castrovillari togliendo numeri all’area naturale della Sibaritide.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.