Editoriale. Gli auguri e gli auspici di I&C al Sindaco, alla giunta e al Consiglio comunale



Corigliano Rossano – E’ un momento storico per la nuova città di Corigliano Rossano. Dopo l’elezione del sindaco Flavio STASI, questa sera farà il suo esordio il primo  Consiglio comunale unitamente alla  Giunta. Momento tanto atteso che darà il via formale alle attività e ai programmi dell’amministrazione in carica. La redazione di I&C formula i sinceri auguri di buon lavoro al sindaco, all’esecutivo composto prevalentemente da “nuovi” della politica in chiave di rinnovamento, e all’intero Consiglio comunale. Per tutti i componenti  sarà  un compito entusiasmante da un lato ma allo stesso tempo carico di responsabilità dall’altro. La tensione emotiva, anche se non manifesta, si coglie a distanza. Ci sta e ci può stare, rientra d’altronde nei comportamenti umani. Strano sarebbe il contrario. C’è chi nutre, di già, legittime aspettative, chi esercita il diritto di critica sin dalle prime battute, chi confida in un futuro migliore rimanendo in attesa. La nostra linea, quella di I&C, è stata chiara e lineare: abbiamo organizzato un convegno al Metropol alla presenza del noto giornalista Klaus Davi al fine di esortare la classe politica a metter su programmi e progetti; abbiamo mantenuto un atteggiamento di equidistanza dai tre candidati a sindaco poiché riteniamo ancora oggi che questo processo storico non possa essere sciupato involgarendo il dibattito politico o aprendosi a conflitti e spaccature che finiscono con l’indebolire l’intero sistema politico cittadino. Sia ben chiaro, unità non significa inciucio, piuttosto unità d’intenti sui grandi temi (pari dignità con le altre città calabresi, emergenze, regole, etc) del post fusione. Per il resto riteniamo sia giusto esercitare e fino in fondo il diritto di critica, anche quello più aspro, se si considera che l’attuale amministrazione ha fatto della critica politica la sua arma poi rivelatasi vincente.  Volti nuovi dunque e, in quanto tali, suscettibili di errori.

L’invito è ad evitare di gridare allo scandalo quando e se si sbaglierà, se in buona fede. Rinnoviamo gli auguri di buon lavoro all’intera classe politica, di maggioranza e di opposizione, con l’auspicio che si possa inaugurare una stagione di reale cambiamento non solo delle problematiche da affrontare ma anche nei rapporti tra persone che spesso si interrompono per ragioni estranee alla vera politica. 

Matteo Lauria – Direttore testata giornalistica I&C    

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.