Droga e armi, fissato interrogatorio di garanzia per Marcello Albertani

Il Gip presso il Tribunale di Castrovillari ha fissato l’interrogatorio di garanzia per il 28enne rossanese Marcello Albertani, difeso di fiducia dall’avvocato Francesco Nicoletti, che si terrà lunedì 6 febbraio, alle ore 8,30 presso l’Istituto penitenziario di Castrovillari.

L’ARRESTO

Albertani è finito in manette nella giornata di sabato scorso 4 febbraio all’esito di un’operazione antidroga condotta dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Rossano, diretti dal Vice Questore Aggiunto Raffaele De Marco, nell’ambito di appositi servizi di polizia giudiziaria finalizzati al contrasto dei reati inerenti il traffico e la vendita di sostanze stupefacenti, effettuati dietro le direttive del Questore di Cosenza Luigi Liguori.

L’OPERAZIONE

Il giovane è accusato di aver collocato, in uno stabile in stato di abbandono nel centro di Rossano, una serra specializzata per la coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cannabis. Nello specifico, gli inquirenti hanno accertato che Albertani aveva disponibilità delle chiavi della porta d’ingresso e che saltuariamente si introduceva all’interno dello stabile. Nel pomeriggio di sabato, gli agenti della Polizia di Stato lo hanno sorpreso mentre apriva la porta e si accingeva ad entrare nell’immobile. Qui, all’esito di accurata perquisizione, gli inquirenti hanno rinvenuto e posto sotto sequestro: 190 grammi di sostanza stupefacente, un fucile tipo doppietta e relativo munizionamento detenuti illegalmente, arnesi atti allo scasso, varia merce di probabile provenienza delittuosa tra cui un televisore, uno smartphone, quadri vari. Per Albertani sono quindi scattate le manette con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ricettazione, detenzione illegale di arma e relativo munizionamento.

(fonte: comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *