Decesso Andrea Falbo, parlano i familiari di Armentano



“Anche noi speravamo in un semplice allontanamento di Andrea, ma in seguito al ritrovamento del corpo senza vita, non possiamo che manifestare tutto il nostro dispiacere per l’accaduto”.

È quanto fanno sapere i familiari di Pietro Armentano tramite i propri legali avvocati Provino e Raffaele Meles.

Tale puntualizzazione si rende necessaria, poiché, a più voci, si è riallacciata tale vicenda a quella relativa alla morte di Pietro Armentano.  Quest’ultimo lo scorso anno perse la vita per mano del fratello di Andrea e del cugino, i quali, avendolo sorpreso a rubare del gasolio nella propria azienda di famiglia, lo aggredirono fino a procurargli la morte.

Per questo episodio, i familiari dell’Armentano, che non hanno mai manifestato odio o sentimento di vendetta, si sono affidati ciecamente alla giustizia, che ha fatto il suo corso e che è giunta già ad una sentenza di condanna, seppur di primo grado.

Ad ogni modo, si auspica che le autorità interessate facciano chiarezza sull’accaduto, trattandosi di una vera tragedia che ha colpito una persona di giovane età, così da fugare il campo da ogni ipotesi di coinvolgimento diretto o indiretto con questa prematura morte.

(fonte: comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.