Crosia, furgone in fiamme: cresce l’allarme sociale nella Sibaritide

Non c’è tregua nella Sibaritide: tra incendi, omicidi e molotov, la malavita continua a colpire. E questa mattina all’alba un nuovo atto si è consumato a Crosia dove è stato preso di mira un ambulante del posto. In Via Vittime del mare è stato dato alle fiamme un furgone che trasporta derrate alimentari con cella frigorifero. Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Corigliano Rossano e una pattuglia dei carabinieri del Reparto operativo che hanno già avviato le indagini. Non si esclude la matrice dolosa, gli inquirenti hanno sentito il proprietario e quanti possano aver visto qualcosa.

Il fenomeno ha assunto livelli preoccupanti, uno po’ tutti i centri costieri registrano episodi delinquenziali, da Crosia a Trebisacce, da Cassano a Corigliano Rossano, tutto lo Jonio è interessato alla problematica. Il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi torna sul tema, ricordando che «nei mesi scorsi ci sono state fitte interlocuzioni con la Prefettura per quel che riguarda il potenziamento delle misure di controllo e vigilanza sul territorio», così come è stato «chiesto da tempo il potenziamento dei presidi di sicurezza e di ordine pubblico». «  Confido nel buon lavoro delle Forze dell’Ordine che sicuramente sapranno affidare i colpevoli alla giustizia. Allo stesso tempo faccio un appello a tutte le forze sane della città e alla cittadinanza: abbiamo gli anticorpi per reagire a questa violenza, siamo una città nuova che vuole crescere su un terreno in cui non c’è spazio per il crimine e l’intimidazione».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *