Cropalati. Grande attesa per la festa di Sant’Antonio Abate, martedì il concerto di Mimmo Cavallaro

CROPALATI – Cresce l’attesa per la Festa patronale in onore di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, prevista per il 16 e il 17 gennaio 2023 a Cropalati, il tutto a cura della Parrocchia Santa Maria Assunta guidata dal Parroco Don Agostino De Natale.
Un appuntamento atteso ogni anno non solo dalla comunità del paesino jonico e dei comuni limitrofi, ma anche dai cropalatesi che sono dislocati in diverse parti d’Italia e che per l’occasione faranno ritorno al proprio borgo.
Quest’anno gli appuntamenti civili e religiosi sono intensificati e particolarmente partecipati per la ripresa dopo due anni dovuta alla sospensione per il Covid. Come da tradizione, hanno avuto inizio domenica 8 gennaio con la novena in preparazione alla ricorrenza solenne del 17 gennaio nella chiesa dedicata al Santo in P.zza Sant’Antonio. Quest’anno è incentrata sul tema “Lo stile del Sinodo: La condecisione” e prevede diversi appuntamenti sui seguenti temi: corresponsabilità, catechesi e formazione, alla scuola della liturgia, la carità ci salva, progetti condivisi, l’Eucaristia fa la Chiesa.

Per lunedì 16 gennaio è prevista la presenza Monsignor Arcivescovo Maurizio Aloise con la celebrazione della solenne messa in occasione della Vigilia.
Alle ore 21:45 sono previsti i fuochi pirotecnici, prontamente allestiti intorno al tradizionale falò e alle magnifiche luminarie allestite per l’occasione, simbolo di aggregazione per la celebrazione del Santo.
Alle ore 22:00 si esibiranno in piazza “Il Giardino dei Semplici”, storica band della musica italiana. Le caratteristiche fondamentali del complesso sono le voci soliste, i falsetti corali e la spiccata vena romantica della loro musica. Il loro periodo di maggior successo è situato a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, sull’onda di una lunga serie di hit commerciali: “M’innamorai”, “Tu, ca nun chiagne”, “Vai”, “Miele”, “Concerto in La Minore”, “Tu, tu, tu”, “Carnevale da buttare” e “E amiamoci”.


Martedì 17 gennaio, giorno dedicato al Santo, dalla mattina fino alla sera si terranno diversi momenti. Dalle 8:00 fino alle 14:00 ci sarà l’antica e sempre partecipata Fiera, che ha numerosi espositori ivi compresi la vendita di animali. Alle 10:00 è prevista la Processione del Santo per le vie del Borgo con la presenza del complesso bandistico “Città di San Cosmo Albanese” e gli Sbandieratori di Bisignano con arrivo alla Chiesa di S. Antonio dove si celebrerà la Santa messa alle ore 12.00.

Il Pomeriggio si inizia alle 17:00 con i tradizionali “Incanti” che attirano curiosi e devoti da tutto il territorio, momento in cui si fa a gara per donazioni al Santo con particolare attenzione al “Maiu” e agli animali. A seguire alle 22:00 il concerto di Mimmo Cavallaro, cantautore calabrese, uno dei grandi interpreti popolari d’ogni tempo con i suoi oltre 30 canti d’amore, di lavoro e di spiritualità.
Lodevole l’impegno della Commissione di Sant’Antonio Abate guidata dal Parroco Don Agostino De Natale, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, che ha curato nei minimi particolari tutte le iniziative per non disattendere le attese dei tanti devoti al Santo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *