Crisi e recessione. Confindustria, Amarelli: maggiore impegno per una progettazione qualificata |VIDEO



Pandemia e guerra in Ucrania: l’inflazione galoppa e si è prossimi a una recessione tecnica. La categoria maggiormente colpita è quella degli imprenditori e le inevitabili ripercussioni sulle maestranze. Tra i più minacciati il settore dell’edilizia a causa dei rincari delle materie prime, ma anche nel comparto dell’agricoltura e dell’enogastronomia. La situazione è di totale allarme e si auspica che al più presto cessino i conflitti internazionali.

La Calabria deve industriarsi ed attrezzarsi. Molti imprenditori hanno investito all’estero ed ora, con la crisi in atto, potrebbe verificarsi un effetto inverso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.