Covid. Oggi 68 nuovi casi a Corigliano Rossano

Corigliano Rossano – Oggi sono 68 i nuovi casi registrati sul territorio cittadino. Il quotidiano aggiornamento social del dottor Martino Rizzo, dirigente Asp:

Periodo di incubazione del Covid.
È il periodo di tempo che intercorre fra il contagio e lo sviluppo dei sintomi clinici.
Le evidenze fornite dallo European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) sul periodo di incubazione del virus delimitano il periodo tra 2 e 12 giorni, fino ad un massimo di 14 giorni.
Il virus viene trasmesso soprattutto nella fase iniziale di comparsa dei sintomi, ma è anche possibile la trasmissione fino a due giorni prima della manifestazione dei sintomi e, con minore frequenza, anche da persone asintomatiche.
Se questo è vero, i casi che si stanno manifestando adesso, sono quelli relativi ad infezioni avvenute a fine anno, e ne avremo ancora per un’altra settimana circa.
Ovviamente, se interromperemo le cene ed i banchetti, le “maialate”, le feste di compleanno e tutte le occasioni di contatto stretto, la situazione potrà migliorare, altrimenti ci aspetta il peggio .
Ieri non ho dato i numeri, perché ci sono stati problemi di trascrizione dei casi. Oggi a Cosenza hanno rifatto gli elenchi ed abbiamo il dato complessivo: Corigliano-Rossano 68 nuovi casi, 29 au Rossano e 39 au Corigliano. Sono relativi a tamponi effettuati il 7 e l’8 gennaio, anche se di quelli effettuati in queste date mancano diversi risultati. Continuiamo col tracciamento, cercando di limitare la diffusione, abbiamo un po di ritardo, ma ra domani e lunedì cercheremo di recuperare.
Oggi non abbiamo fatto tamponi , ma abbiamo vaccinato, sempre personale sanitario, in particolare i MMG ed i PLS. Un altro piccolo mattone per cercare di creare una diga al virus. Altri 96 vaccinati. Siamo quasi a quota 500.
Ed è iniziata anche la vaccinazione del personale sanitario nell’ospedale di Corigliano, mentre in settimana estenderlo gli interventi vaccinali al personale sanitario di Cariati e Trebisacce ( sempre disponibilità di vaccino permettendo).
Per il momento è tutto, buona domenica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.