Corigliano Rossano. Zona industriale Schiavonea, primi interventi

Corigliano Rossano – Criticità presso la zona industriale di Schiavonea: in calendario i primi interventi tendenti a risolvere alcuni disagi da tempo segnalati e mai risolti. A sollevare le questioni  l’associazione degli imprenditori ( tra cui Claudio Malavolta – Francesco Santella della Activa srls e Antonio Montagna della Montagna Spa) i quali hanno avuto modo di incontrare nei giorni scorsi, presso i locali della Cittadella  regionale, il Vice Presidente della Regione Calabria Francesco Russo, unitamente ai vertici del Corap (consorzio regionale per lo sviluppo delle attività produttive), alla presenza dell’ Ing. Giovanni Guagliardi di Confindustria Cosenza. L’incontro si è rivelato utile  per un aggiornamento dello stato di erogazione dei servizi nelle aree ZES della Calabria. In particolare, è stato trattato il tema della sicurezza delle aziende insediate. È stato  aggiornato lo stato del sistema di videosorveglianza delle aree, avviato nell’ambito del Programma PON del Ministero dell’Interno, con inserimento di videocamere collegate a sistema di controllo centralizzato con sistema attivi di rilevamento targhe e controllo accessi. Altre tematiche affrontate hanno riguardato i servizi di illuminazione delle aree e le norme tecniche di attuazione. In particolare, è stato approfondito il problema inerente ad i rallentamenti burocratici connessi all’istruzione delle pratiche e sono state trattate le possibili soluzioni. Infine, si è discusso circa lo stato di progettazione della strada di collegamento tra l’agglomerato industriale di Corigliano Calabro e il porto, che rientra nell’Accordo di Programma Quadro “Porti”. Entro dicembre saranno consegnati i lavori per la manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e della segnaletica di sicurezza; per la pubblica illuminazione si sta provvedendo al riallaccio delle forniture elettriche per la riattivazione degli impianti; per quanto attiene la strada di collegamento area industriale Schiavonea- Porto di Corigliano è stata presentata la progettazione preliminare alla Regione Calabria ai fini degli adempimenti previsti dall’accordo di programma quadro porti; è stata infine approvata dalla Provincia di Cosenza la variante adottata dal Corap. Chiesto intanto un incontro al commissario prefettizio Domenico Bagnato allo scopo di definire alcuni aspetti amministrativi.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *