Corigliano Rossano, vaccini: disagi rientrati all’hub regionale



Una delegazione dell’Osservatorio sulla gestione e gli effetti della Fusione Corigliano-Rossano, composta dal Presidente Vincenzo Figoli e dai membri del Consiglio Direttivo Dr.ssa Noemi Federico e Ing. Eugenio Otranto, è stata ricevuta presso il Centro Hub “Palabrillia” di Corigliano-Rossano dal Coordinatore della Task Force ASP sulle vaccinazioni Dr. Martino RIZZO e dal Responsabile della Protezione Civile comunale Arch. Salvatore LE PERA.

L’incontro, cordiale e collaborativo, è stato fortemente voluto dal Presidente dell’Osservatorio al fine di contribuire a stemperare i toni, volutamente espressi in maniera forti e decisi, a seguito dell’incresciosa esperienza vissuta il 27 dicembre scorso da numerosi cittadini vaccinandi e che tanto clamore ha suscitato nell’opinione pubblica.

Durante la visita si è avuto modo di constatare che quasi tutte le negatività segnalate sono state rimosse e che l’attività del centro vaccinale è ritornata alla quasi normalità.

Ringraziamo il Dr. Martino RIZZO e l’Arch. Salvatore LE PERA per l’accoglienza e la predisposizione all’ascolto che hanno consentito un civile e schietto confronto e la possibilità di esprimere suggerimenti e proposte e, quasi tutte, sin da subito recepite. Rimangono alcune criticità quali, per esempio, la mancata rilevazione della temperatura all’ingresso e una ancora non chiara possibilità per i non prenotati di accedere comunque alla struttura per eseguire la vaccinazione senza pregiudicare chi, con dovizia, procede a prenotarsi per il tramite della piattaforma appositamente istituita. Si è oltremodo potuto constatare la sistemazione del manto stradale sia del piazzale antistante e sia della strada da e per il Centro, al riguardo manca solo la sistemazione della segnaletica che non risulta, al momento, essere proprio efficace nell’escludere seri rischi per la circolazione stradale. Un particolare ringraziamento va a tutti i volontari, siano essi della Croce Rossa Italiana, della Protezione Civile, delle Guardie Ecozoofile, dei Vigili del Fuoco etc. i quali, con grande stupore, abbiamo appreso non hanno ancora percepito alcuna remunerazione, neanche a titolo di rimborso spese, dalle autorità competenti. La cosa ancora più grave è, questi ultimi, devono provvedere a proprie spese anche all’acquisto delle mascherine e ciò, lo abbiamo rimarcato, non è accettabile. Quando le istituzioni dialogano con i cittadini i risultati non possono che essere positivi e condivisi, basta solo volerlo e tante criticità neanche emergerebbero.

    

UFFICIO STAMPA

OSSERVATORIO PERMANENTE SUGLI EFFETTI E LA GESTIONE DELLA FUSIONE CORIGLIANO ROSSANO 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.