Corigliano-Rossano. Prima aggredisce gli operatori del 118 e poi i carabinieri: arrestato un 38enne

Corigliano-Rossano, 14 Luglio 2021 – I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro nella giornata di ieri hanno tratto in arresto per le ipotesi di reato di resistenza e minaccia aggravata a pubblico ufficiale un 38enne del posto.

I fatti raccontano che i militari della Stazione di Corigliano Calabro Centro fossero allertati dalla locale Centrale Operativa, in quanto in Via Margherita, vi era un uomo in escandescenze ed in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuto verosimilmente ad un abuso di alcool. Lo stesso aveva più volte aggredito verbalmente personale del 118 che era intervenuto per prestargli le cure del caso. Giunti sul posto, i militari venivano immediatamente fatti oggetto di minacce da parte dell’esagitato, quindi, quest’ultimo dopo aver afferrato in mano una bottiglia di vetro ed averla infranta, si scagliava contro un Carabiniere per colpirlo. Solo la prontezza di riflessi di quest’ultimo evitava il peggio. L’uomo veniva, con non poca difficoltà, bloccato e portato al locale pronto soccorso, dove, una volta visitato, veniva dimesso. I Carabinieri, quindi, accompagnavano lo stesso in caserma, poiché a seguito della condotta tenuta, veniva, d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, tratto in arresto per i reati di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, nella giornata odierna si è celebrato il rito direttissimo, a seguito del quale il GIP convalidava l’arresto, confermando la misura cautelare detentiva nei confronti dell’indagato.

(Comunicato Stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.