Corigliano Rossano. Occhio a chi è in quarantena, limitiamo e blindiamo i contatti

Corigliano Rossano – Clima da coprifuoco in città. Gli effetti d’altronde non potevano essere tali nel dare esecuzione alle opportune disposizioni ministeriali. Pur tuttavia occorre stare attenti e prudenti, e dare seguito ai controlli in maniera serrata. Il virus risulta aggressivo e se trova il terreno fertile lascia poche vie di scampo. Lotta quindi al contagio. In queste ore si è registrata una fuga dal Nord verso il Sud del Paese. Parte dei flussi hanno riguardato anche la città di Corigliano Rossano .  Studenti che rientrano in città per legittime paure e timori. Come è noto si è aperta una discutibile caccia all’untore, da cui prendere le distanze, ma gli stessi che fanno rientro devono assolutamente attenersi alle disposizioni governative e sanitarie. Quando si è in quarantena si devono limitare i contatti con soggetti terzi. Quei pochi contatti ( magari per il pranzo/cena) devono avvenire a debita distanza, mediante l’impiego di guanti e mascherine, al fine di evitare ogni possibile contagio alla persona e da questi ad altri. L’appello è rivolto ai familiari che si recano in abitazioni estive in cui alloggiano i figli provenienti dal nord ed oggi in quarantena.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *