Corigliano-Rossano. Inefficienze e carenze nel servizio mensa scolastica, risolto il contratto con Siarc

L’amministrazione comunale di Corigliano Rossano ha deciso di risolvere anticipatamente il contratto del Servizio mensa scolastica con la ditta appaltatrice. 

La decisione è stata assunta ieri dopo la riunione della Commissione Mensa alla presenza del Comune di Corigliano-Rossano, rappresentato dagli assessori Alboresi e Mitidieri, di una delegazione dei genitori guidata dall’avvocato Federico, da alcuni dirigenti scolastici e della Siarc, l’azienda assegnataria dell’appalto, rappresentata dall’avvocato Albano.

All’incontro era presente anche il dottor Vergadoro dell’Asp di Cosenza, che ha avallato, dati alla mano, le inefficienze e le carenze già denunciate in termini di qualità e quantità del cibo, nonché dell’erogazione dei pasti, nelle scuole, con tempi non consoni.

Alla Siarc era stati concessi ventuno giorni per cercare di modificare il servizio , ma nulla è cambiato.

Nella stessa giornata gli assessori Alboresi e Mitidieri, con il Rup del servizio, dottor Serafino Caruso, hanno incontrato la ditta e i sindacati – Cgil e Uil – per risolvere la questione dei pagamenti in ritardo dei lavoratori, giungendo ad una soluzione condivisa da tutte le parti sociali.

«I diritti dei nostri studenti sono sacrosanti e li difenderemo in tutte le sedi possibili ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione Alessia Alboresi il servizio mensa è fondamentale e pertanto siamo pronti a qualsiasi azione possa riportare la normalità e garantire ai nostri ragazzi una refezione scolastica di qualità. L’Amministrazione Comunale segue da sempre con grande attenzione la vicenda e ha accolto sin da subito le perplessità dei genitori, dando risposte immediate nei tavoli tecnici e con azioni di monitoraggio e di verifica puntuali»

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *