Corigliano Rossano, in manette gli autori della rapina alla tabaccheria di contrada Toscano

Gli investigatori sono riusciti a risalire ai presunti responsabili della rapina a mano armata perpetrata a danno della titolare di una tabaccheria di contrada Toscano e persino minacciando una familiare diversamente abile. Avrebbero agito in due quel pomeriggio, e la squadra di polizia giudiziaria del commissariato di pubblica sicurezza di Corigliano Rossano era sin da subito sulle loro tracce, grazie anche a una serie di indizi tra cui il numero della targa dell’auto e il sistema di videosorveglianza. Il provvedimento di fermo è scattato nei confronti di: F.O, 41 anni, e B.N.M. di 38 anni. Dovranno rispondere di rapina in concorso. Il fascicolo è in mano al Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Castrovillari Valentina Draetta. Già il giorno della rapina, nel tardo pomeriggio i poliziotti rintracciano uno degli indiziati a Schiavonea , a bordo di un autovettura al cui conducente aveva chiesto un passaggio.

Aggredito un poliziotto

All’atto del controllo l’uomo tenta, invano, di darsi alla fuga e nella circostanza si scaglia contro uno degli agenti di polizia colpendolo con calci e pugni in volto. Dopo lo scontro l’agente è stato prontamente condotto presso il locale nosocomio per le cure del caso. Le indagini sono andate avanti e si va alla ricerca del secondo autore.  Una volta alla ricerca del secondo autore della rapina che è stato successivamente rintracciato in un capannone abbandonato, dove aveva trovato rifugio al fine di eludere il provvedimento di fermo. Aveva con se un borsone nel quale erano contenuti indumenti ed oggetti personali, probabilmente prossima alla partenza. I due, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Castrovillari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(fonte lacnews24.it) 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *