Corigliano Rossano: fuga di ammoniaca, le precisazioni di Enel

L’azienda elettrica ritiene che le esalazioni denunciate non siano attribuibili alla struttura energetica di contrada Cutura e che da agosto non vi è stato stoccaggio del composto chimico

Impianto turbogas Enel

Sulla fuga di ammoniaca dalla centrale Enel di contrada Cutura di Corigliano Rossano giunge una precisazione da parte dei dirigenti del colosso energetico. Nella nota dell’ufficio stampa si riferisce che «i controlli effettuati dalle forze dell’ordine, la scorsa domenica, non hanno rilevato alcuna anomalia a carico degli impianti dell’azienda che avrebbe potuto causare le fastidiose esalazioni lamentate da alcuni cittadini».

Enel, inoltre, sottolinea che «dall’inizio del mese di agosto, all’interno dell’impianto non è stoccata ammoniaca». La questione è stata sollevata nei giorni scorsi da una nutrita rappresentanza di cittadini, villeggianti e operatori turistici,alcuni dei quali hanno dato mandato ai legali per formalizzare un esposto denuncia alla procura della repubblica del tribunale di Castrovillari. Alcune testimonianze sono già contenute nei verbali redatti dalle forze dell’ordine.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *