Corigliano Rossano. Emergenza igienico-sanitaria, denuncia in Procura

Avv. Giuseppe Zumpano

Si reca prima all’ufficio ambiente e, non soddisfatto, redige un esposto-denuncia  depositandolo  in Procura. Passa alle vie di fatto l’avvocato Giuseppe Zumpano, già presidente onorario della camera penale dell’ex tribunale di Rossano nonché ex amministratore. Il penalista ritiene non più tollerabile lo stato di emergenza igienico-sanitario derivante dalla situazione dei rifiuti: cumuli ovunque, effetti maleodoranti insopportabili, ratti dappertutto, erbaccia. Insomma, secondo l’avvocato Zumpano, si prefigurano  preoccupanti condizioni di invivibilità. Da qui la decisione di rivolgersi dapprima all’ufficio ambiente al cui personale il penalista richiama il decreto legislativo 267/2000 (comma 5) secondo cui in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale il sindaco può emettere ordinanze contingibili e urgenti volte a superare la situazione di grave incuria o degrado del territorio. Nel caso di specie, a prescindere dalla problematica che più in generale investe per competenza altri organismi, si obietta la mancata decisione di non avere individuato provvisoriamente delle aree ( terreni in zone periferiche, capannoni in disuso, etc etc) dove allocare temporaneamente la catasta di rifiuti, evitando il degrado attuale nelle zone altamente urbanizzate. La denuncia è stata depositata circa 10 giorni fa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.